Messina ospita l’OpenData Sicilia 2016

opendataUtilizzo di dati sensibili amministrativi, trasparenza, rapporti con aziende e cittadini e possibilità di business. Oltre 40, tra workshop e seminari e 30 relatori tra i principali protagonisti del mondo degli OpenData: questi gli ingredienti di #ODS16 Summer Edition, l’evento nazionale gratuito che si svolge a Messina il 2-3-4 settembre nei locali messi a disposizione dal Dipartimento di Scienze Cognitive dell’Università di Messina (via della Concezione, 8). Qui gli eventi.

Imparare a lavorare con i dati, confrontarsi tra pubbliche amministrazioni, aziende e cittadini per capire qual è lo stato dell’arte in Italia sul tema della trasparenza, intravedere le opportunità di business. Sono questi gli obiettivi dell’iniziativa che vede, peraltro, tra i suoi ospiti, importanti professionisti.

Questo il programma:

  • Venerdì 2 settembre arriva da Bruxelles Wendy Carrara, tra i responsabili del portale OpenData dell’Unione Europea. A seguire uno spazio per le scuole superiori con il progetto “A Scuola di OpenCoesione”, che propone il monitoraggio civico, da parte delle scuole, dei fondi europei destinati alla realizzazione di opere pubbliche. A seguire si parlerà di trasparenza e tra gli ospiti è prevista la presenza di Ernesto Belisario, tra i promotori del progetto Open.gov.it per il governo italiano. Nel pomeriggio si parlerà di dati ambientali, dati sanitari, statistiche antimafia, data journalism nei giornali locali (con giornalisti del gruppo l’Espresso).
  • Sabato 3 settembre Sarà dedicato alla formazione a cominciare da OpenPolis, l’Associazione che si batte da un decennio per la trasparenza dell’operato delle Istituzioni pubbliche, e che in questo caso analizzerà il bilancio del Comune di Messina. Si attiveranno i workshop per imparare ad aprire i dati della Pubblica Amministrazione, realizzare mappe georeferenziate partendo dall’uso dei dati, usare i dati nel giornalismo, analizzare i dati sanitari, capire come funziona il servizio di OpenStreetMap.
  • Domenica 4 settembre verrà lanciato il contest Opendatagiustizia.it, che prevede l’assegnazione di un premio di € 2.000 agli autori del miglior progetto consistente nella raccolta e visualizzazione dei dati sul tema della giustizia. Promossa e finanziata da COGruppo, azienda bolognese tra i promotori di “Agenda Digitale Giustizia”, con il supporto di associazione Ondata.it. Seguirà rinfresco.

Due aperitivi speciali alla “Marina del Nettuno” 

  • Venerdì 2 settembre dalle ore 19.00 è in programma un aperitivo di comunità “opendata territoriali”: sono attesi attivisti dalla Puglia, Sardegna, Trentino, Piemonte, Lazio, Emilia-Romagna ed altre regioni.
  • Sabato 3 settembre alle 19.00, aperitivo in compagnia di Federico Badaloni, architetto dell’informazione di Repubblica, che presenterà il suo ultimo libro “Architettura della Comunicazione” (la presenza di Badaloni è gratuita e l’azienda messinese Ids&Unitelm ne ha gentilmente coperto le spese logistiche).

Tutti gli eventi sono gratuiti sia per i partecipanti, che per gli speaker, che hanno gentilmente accettato di svolgere interventi e workshop formativi senza compenso alcuno, al fine di favorire la diffusione della cultura dei dati.
Per partecipare, è sufficiente presentarsi sul luogo dell’evento.

Per informazioni:

Sito internet http://ods16.opendatasicilia.it

Contatti: info@opendatasicilia.it

(90)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *