Cuzzocrea o D’Alcontres, chi sarà il nuovo Rettore di Unime? Domani la prima votazione

Foto dell'Università di Messina - unimeLa prima votazione per eleggere il nuovo Rettore dell’Università di Messina è fissata per domani, 22 marzo, dalle 8 alle 20. In vista dell’imminente chiamata alle urne, facciamo un breve excursus sulle novità di quest’anno.

I candidati Rettore

Il Rettore resta in carica per 6 anni: dal 2018 al 2024. I candidati per l’Ateneo peloritano di quest’anno sono 2: Salvatore Cuzzocrea e Francesco Stagno D’Alcontres.

Salvatore Cuzzocrea ha 45 anni ed è Ordinario di Farmacologia. Era già Prorettore durante il rettorato dell’uscente Pietro Navarra.

Francesco Stagno D’Alcontres ha 62 anni ed è ordinario di Chirurgia plastica all’Università di Messina e direttore dell’UOC di Chirurgia plastica al Policlinico.

Il primo candidato potrebbe rappresentare la continuità rispetto al passato, il secondo un segno di avvicendamento e possibile rinnovamento.

Entrambi puntano a migliorare gli aspetti principali dell’Università, come le strutture, l’amministrazione e la ricerca scientifica. Dal programma di Cuzzocrea si legge l’intenzione di riuscire a contenere le tasse universitarie, attraverso la lotta contro l’evasione contributiva e puntare sull’internazionalizzazione dell’Ateneo. D’Alcontres, invece, punta sulla conoscenza e, nel caso fosse eletto Rettore dell’Università di Messina, si dichiara intenzionato a impegnarsi per ampliare l’offerta formativa dell’Ateneo.

L’elettorato attivo

La novità di queste elezioni è che, all’elettorato attivo, si aggiungono gli studenti, il cui voto è però calcolato attraverso una media ponderata.

Voteranno anche: professori di ruolo, ricercatori a tempo determinato e indeterminato, dirigenti amministrativi e personale tecnico-amministrativo.

Il quorum di validità è di 666 voti, pari alla maggioranza. Se questo non sarà raggiunto si tornerà a votare il 27 marzo. La data fissata per un eventuale ballottaggio è il 4 aprile.

In totale i voti disponibili ammontano a 1330 e sono rappresentativi, secondo una media precisa indicata nel regolamento stilato da UniMe per il voto, di tutti i soggetti chiamati a esprimere la propria preferenza per il nuovo Rettore dell’Università di Messina.

Dove si vota

Per le votazioni saranno disponibili 12 seggi, distribuiti tutti nella sede centrale dell’Università. Saranno attive, per l’occasione, le navette che partiranno dai vari poli.

Sospensione attività didattiche

Le attività didattiche saranno sospese nei giorni delle elezioni e i giorni seguenti:

  • 22 e 23 marzo;
  • 27 e 28 marzo (eventuale seconda votazione);
  • 4 e 5 aprile (eventuale ballottaggio).

(494)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *