Progetto Inps per assistenza a dipendenti e pensionati pubblici. Cisl: «I Comuni partecipino»

cislmessinaIl progetto si chiama “Home Care Premium 2014”, finanziato dall’Inps gestione ex Inpdap, e prevede interventi di assistenza domiciliare in favore di dipendenti e pensionati pubblici, i loro coniugi conviventi e i loro familiari di primo grado non autosufficienti.

L’Inps, nei giorni scorsi, ha pubblicato l’avviso per l’adesione al progetto, finanziato dal Fondo credito e attività sociali, si pone l’obiettivo di attuare e sostenere finanziariamente percorsi funzionalmente ed economicamente sostenibili a supporto della non autosufficienza. Ma, affinché i dipendenti e i pensionati pubblici possano fruire del servizio, è necessario che i Distretti Socio Sanitari tramite il Comune capofila o altro Comune del Distretto delegato, presentino domanda di adesione al Progetto “Home Care Premium 2014”, entro le 12.00 del 27 dicembre, alla quale seguirà la formalizzazione dell’impegno tramite un accordo di programma da sottoscrivere con l’Inps. 

Per questo motivo, e al fine di sollecitare l’adesione al programma, i Comuni Capofila dei Distretti Socio-Sanitari della provincia di Messina (D 25 Lipari, D 26 Messina, D 27 Milazzo, D 28 Barcellona, D 29 Mistretta, D 30 Patti, D 31 S. Agata di Militello e D 32 Taormina), la Cisl insieme alle Federazioni della Funzione Pubblica e dei Pensionati ha scritto a tutti i sindaci dei comuni interessati.

«Vista l’importanza e la ricaduta del progetto sia sulle famiglie che hanno a carico disabili, sia sui lavoratori impegnati nel settore socio-sanitario – scrivono Tonino Genovese, Calogero Emanuele e Bruno Zecchetto – vi invitiamo ad aderire all’avviso, inviando domanda all’Inps, con senso di responsabilità proprio del ruolo  istituzionale assegnato ai Comuni e ai Distretti socio-sanitari».

(46)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *