Sciopero dei lavoratori a Pasquetta per il diritto al riposo festivo

Cgil-e-Uil-sciopero-generaleAnnunciato uno sciopero dei lavoratori a livello regionale, della durata di 8 ore, a Pasquetta, per protestare contro l’apertura di negozi e centri commerciali nei giorni festivi. A darne notizia, il segretario generale della Filcams-Cgil di Messina Francesco Lucchesi, che ribadisce l’importanza del diritto al riposo festivo.

Iniziative analoghe a quella del prossimo lunedì 2 aprile sono previste, in Sicilia, per il 25 aprile, il 2 giugno e, chiaramente, per la festa dei lavoratori, ovvero martedì 1 maggio. «La deregulation delle aperture domenicali e festive – evidenzia Lucchesi – non ha prodotto né l’aumento dei consumi, né l’aumento dell’occupazione. La liberalizzazione nuoce solo ed esclusivamente ai lavoratori e alle loro famiglie».

Nell’annunciare lo sciopero, i sindacati di categoria denunciano come tale liberalizzazione, inizialmente invocata come rimedio alla crisi dei consumi, non solo non avrebbe risolto le problematiche esistenti ma, anzi, avrebbe prodotto effetti negativi sull’organizzazione del lavoro e peggiorato le condizioni dei dipendenti.

«Le organizzazioni sindacali regionali del settore – conclude il segretario Francesco Lucchesi – nei prossimi giorni presenteranno, unitariamente alle segreterie nazionali, una proposta di legge, in merito, da discutere con le istituzioni preposte».

(125)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *