Licenziamenti. Prosegue la protesta del personale degli Autogrill

presidio lavoratori autogrillContinua la protesta a oltranza,  indetta dalla Filcams-Cgil, dei lavoratori degli Autogrill del territorio messinese. Come era stato annunciato, da ieri, 22 maggio, il personale ha incrociato le braccia contro gli 8 esuberi prospettati, lo scorso mese, dalla direzione aziendale a seguito della chiusura dell’area di servizio di Barracca Ovest a Santa Teresa di Riva, dove si tengono i presidi.

«Non si può scaricare così sui lavoratori la chiusura di uno dei punti del territorio» avevano tuonato, nei giorni scorsi, il segretario generale della Filcams-Cgil di Messina, Carmelo Garufi, e Andrea Miano della segreteria provinciale, che avevano evidenziato come «il sindacato ha chiesto la ricollocazione del personale in ambito provinciale o al massimo regionale trovando però la netta chiusura della Società che ha proposto solo 4 posti part-time a Firenze».

Contro la perdita di ulteriori posti di lavoro in un territorio già fortemente vessato, lavoratori e sindacato continuano a chiedere alla Società Autogrill di rivedere le proprie posizioni «per salvaguardare l’occupazione dei lavoratori messinesi ed evitare i gravi disagi che deriverebbero da trasferimenti improponibili».

(382)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *