Ex-dipendenti “Fratelli Raimondi”. Dal Prefetto per chiedere chiarezza

raimondiSono andati dal Prefetto, Stefano Trotta, i lavoratori dell’azienda che si occupa di produzione di serramenti e infissi.

Dopo le manifestazioni delle scorse settimane, infatti, i dipendenti dell’impresa, guidati da Nino Alibrandi, segretario della Fim Cisl, hanno deciso di recarsi al Palazzo del Governo per chiedere chiarezza e garanzie.

“La Fratelli Raimondi, a inizio anno, ci ha comunicato la chiusura totale dell’azienda, con la messa in liquidazione della Società e quindi il licenziamento di tutti i lavoratori. Questa decisione è per noi inaccettabile – dice Alibrandi -. Noi da anni gestiamo la vertenza con grande senso di responsabilità da parte dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali”.

“Questi lavoratori – continua il segretario Fim Cgil – vantano dei crediti da parte dell’azienda per i quali vogliamo avere chiarezza su come dovranno percepire queste somme”.

Ma c’è un’altra questione che ha spinto i lavoratori ed il sindacato a presentarsi in Prefettura: “Al Prefetto chiediamo chiarezza sulla liquidazione dell’azienda – continua Alibrandi – perchè, secondo noi, ci sono dei punti molto oscuri. Da un lato pare che l’azienda voglia andare in liquidazione, ma dall’altro continua a lavorare come se nulla fosse accaduto. Per questo – conclude Alibrandi – chiediamo l’intervento della Prefettura e chiediamo che il Prefetto intervenga per garantire la continuità lavorativa agli ex dipendenti”.

(78)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *