Ata. La Flc Cgil organizza un incontro per spiegare come compilare la domanda

ataLunedì 22 settembre, alle 16.00, nel Saloncino della Camera del Lavoro (via Peculio Frumentario, fronte cine Savio), la Flc Cgil organizza un’assemblea aperta per illustrare le modalità di inserimento nelle graduatorie di terza fascia di istituto, in cui saranno fornite tutte le informazioni necessarie alla compilazione della domanda.

Il 5 settembre, infatti, il Miur, ha pubblicato il bando (con scadenza 8 ottobre) per il reclutamento del personale disponibile alle supplenze di scuola nel triennio 2014/2017.

Riepiloghiamo brevemente le professioni Ata nelle scuole di ogni ordine e grado: collaboratore scolastico (Cs); Assistente Amministrativo (Aa); Assistente Tecnico (At), solo nelle scuole secondarie di II grado; Cuoco (Cu), solo nei convitti/educandati; Infermiere (If), solo nei convitti/educandati; Guardarobiere (Gu), solo nei convitti/educandati

I titoli di studio richiesti sono diversi per i vari profili a partire dal diploma di qualifica triennale fino alla laurea (vecchio ordinamento ovvero specialistica/magistrale). Esistono alcune deroghe per chi era già incluso in precedenti graduatorie o aveva svolto servizio per almeno 30 giorni in un determinato profilo.

«In un momento in cui il ministro Stefania Giannini e anche il premier Matteo Renzi pensano a importanti riforme sul precariato della scuola — precisa la Flc Cgil —, il nostro sindacato, già nei mesi estivi, ha presentato idee e proposte (http://www.flcgil.it/sindacato/documenti/approfondimenti/cantiere-scuola-flc-cgil-proposte-per-la-scuola-bene-comune.flc) sui profondi interventi strutturali di cui il nostro sistema scolastico ha estremo bisogno».

Graziamaria Pistorino, segretario generale della Flc Cgil, sottolinea: «Il lavoro di collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici e Dsga è parte integrante del progetto educativo e della missione della scuola ed è il fondamentale supporto allo svolgimento dell’attività didattica che spesso viene semplicisticamente sottovalutato. È da questo il punto di partenza che vogliamo offrire ai nostri iscritti il supporto per la scelta di una professionalità che, a volte, rappresenta un ripiego e che purtroppo costituisce lo strumento per poter lasciare la nostra città e il Sud d’Italia verso graduatorie meno affollate e ben più promettenti come quelle del Nord, che proprio in questi giorni hanno assorbito molti docenti meridionali».

Appuntamento quindi per il 22 settembre, alle 16.00, per l’incontro generale sulla compilazione della domanda, mentre per la consulenza individuale sono disponibili tutte le sedi provinciali fino all’8 ottobre.

(101)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *