Eureka Funziona! A Messina la sfida che insegna ai bambini a costruire giocattoli

idee, creatività, innovazione, lampadinaImparare divertendosi, questo lo spirito di Eureka Funziona!, il progetto che coinvolgerà 162 bambini provenienti da 4 scuole primarie di Messina in una gara all’insegna delle creatività che li vedrà impegnati nella costruzione di un giocattolo.

L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione messinese, prevede che i bambini vengano divisi in gruppi di lavoro all’interno dei quali dovranno collaborare per costruire, a partire dal kit di materiali fornitogli, un giocattolo mobile. L’obiettivo è quello di insegnare ai bambini, attraverso la pratica creativa, i primi principi fondamenti della meccanica, oltre a trasmettergli gli input necessari a sviluppare in loro capacità organizzative e spirito di squadra.

La fase di progettazione e costruzione del giocattolo durerà diverse settimane, dopodiché le invenzioni selezionate all’interno di ciascuna scuola parteciperanno alla gara territoriale. La classe vincitrice presenterà la sua creazionea maggio 2018 nel corso della festa nazionale di “Eureka Funziona!”, organizzata a Milano da Federmeccanica.

La sfida coinvolgerà gli alunni delle V classi degli Istituti Comprensivi “Giuseppe Catalfamo”, “Salvo D’Acquisto”, “Santa Margherita” e del Collegio parificato “Sant’Ignazio”. Il progetto è promosso a livello nazionale da Federmeccanica, la Federazione Confindustria dell’Industria Metalmeccanica, patrocinato dal MIUR e attuato a livello territoriale da Sicindustria Messina, quest’anno con il supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

«Eureka Funziona! – ha sottolineato il presidente di Sicindustria Messina, Sebastiano D’Andrea – si inserisce tra le tante iniziative del Sistema Confindustria su orientamento e istruzione, per accrescere la necessaria interazione tra sapere e saper fare. In questo caso, il progetto consente di coltivare la naturale predisposizione dei bambini a capire il funzionamento delle cose, di stimolare il loro desiderio di progettare utilizzando la fantasia e quindi innovando, di far emergere le loro attitudini tecniche e relazionali».

Lo scorso anno a volare a Milano sono stati gli studenti del “Sant’Ignazio” che hanno conquistato i giudici di Sicindustria Messina con la loro Macchina Volante.

(90)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *