Pulizie siti archeologici e regionali, gli addetti manifesteranno con un sit-in

assessore furnari con sindacalisti CgilLa Filcams-Cgil di Messina denuncia una grave situazione occupazionale nel settore pulizie con posti di lavoro già persi ed altri a rischio a causa della mancata destinazione di fondi da parte della Regione annunciando una nuova protesta di lavoratori che si svolgerà venerdì 11 luglio dalle 9,30 sotto la Prefettura.

In sit-in ci saranno i lavoratori impegnati nel servizio di pulizia dei locali della Soprintendenza e dei siti archeologici e altri addetti ai servizi dei locali dell’Ersu. I primi non sono più in attività dal 1 giugno e lo stesso problema si pone anche per i lavoratori impegnati all’Ersu i quali hanno già avuto comunicazione da parte della ditta che gestisce il servizio che dal prossimo 31 luglio verranno interrotte le prestazioni per mancanza di fondi.

“Una situazione inaccettabile – incalzano Carmelo Garufi e Francesco Lucchesi della Filcams provinciale -,  di mezzo ci sono altri 35 posti di lavoro con famiglie monoreddito. Chiediamo un intervento della Prefettura a sostegno di una classe di lavoratori già particolarmente disagiata per via di una situazione lavorativa di continua precarietà e di retribuzioni non elevate”.

(43)

Categorie

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *