Servizi sociali: tregua momentanea

servizi-sociali-tabellaE’ tregua con i lavoratori sociali, che hanno deciso di non avviare lo stato di agitazione che avevano minacciato. Una decisione momentanea che durerà fino a giorno 21 quando si rinnoverà il dialogo con l’amministrazione comunale.

Al momento le forze sindacali sono intenzionati a non accogliere la proposta degli assessori Eller e Santisi che prevede il taglio delle risorse per il 2017 con contratti a 30 ore e reperimento delle risorse con l’utilizzo dei fondi PAC, ovvero il piano di azione e coesione anziani.

Lo scorso 6 ottobre, a palazzo Zanca, era stato duro il confronto  tra le parti: sindacati e rappresentanti della Giunta. I primi, infatti, proponevano di tagliare i fondi destinati ai dirigenti e dirottarli sui servizi sociali. Era anche scattato l’ultimatum: se entro il 21 ottobre non arriveranno risposte concrete dall’Amministrazione, sarà proclamato lo stato di agitazione.

Ma, a sei giorni dalla minaccia e a nove dalla sua messa in atto, si è giunti alla tregua: ok a Eller e Santisi.

(143)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *