Messinambiente, sui livelli del personale possibili cause. La Barrile chiede conto

Emilia BarrileLa presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile, ha trasmesso una nota al sindaco, Renato Accorinti, all’assessore all’ambiente, Daniele Ialacqua, al commissario liquidatore di Messinambiente, Alessio Ciacci, ed al dirigente, Natale Cucè, relativa all’inquadramento del personale di I livello. “Questa presidenza – scrive Emilia Barrile – richiede una particolare attenzione all’organizzazione interna del personale al fine di ottimizzare la produzione singola operando sul giusto riconoscimento delle istanze dei lavoratori. Si sottolinea l’importanza dell’adeguamento del livello di inquadramento per gli operatori che, pur collocati al I livello, dovrebbero essere inseriti nel II perché svolgono di fatto le relative mansioni. Appare oltremodo importante – conclude la presidente Barrile – operare nel senso suggerito sia per evitare un contenzioso certo, che porterebbe l’Amministrazione comunale, la società partecipata e quindi di riflesso, come già avvenuto per precedenti opposizioni, ad onorare inutili esborsi sia per richiedere ai dipendenti attualmente in contenzioso con la società, vista l’eventuale apertura al richiesto inquadramento, di transigere e scongiurare così lunghi ed onerosi procedimenti giudiziari”.

(45)

Categorie

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *