I dipendenti occupano la sede di Confcommercio e il presidente si schiera con loro

camera commercio“Lo stato di agitazione del personale della Camera di Commercio, rispetto alla battaglia intrapresa dalle associazioni datoriali che vogliono preservare l’indipendenza dell’Ente camerale, non interromperà il percorso intrapreso e segnato dalla volontà del governatore Rosario Crocetta di insediare il Consiglio camerale. Voglio tranquillizzare i dipendenti perché la nostra battaglia è anche funzionale alla salvaguardia delle rispettive posizioni lavorative. Tuttavia, non va perso di vista l’obiettivo principale della nostra battaglia che è quello di preservare il tessuto produttivo della nostra provincia e, in modo particolare, gli imprenditori che, in fondo, sono i veri datori di lavoro dei dipendenti dell’Ente camerale. Gli stessi, del resto, non possono essere le vittime di un disegno strategico tendente a spostare il governo della nostra economia a Catania. La protesta, tuttavia, rafforza la nostra battaglia che è rivolta al mantenimento del fondo perequativo mediante un emendamento alla legge che è in discussione al Senato e che prevede l’estensione del beneficio del fondo alle Camere di Commercio delle città metropolitane. In conclusione, siamo dalla parte dei lavoratori e siamo certi che insieme salveremo la nostra Camera di Commercio”. 
Così Carmelo Picciotto, presidente di Confcommercio Messina.

(54)

Categorie

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *