Amianto e degrado tra Annunziata e Castanea. Lettera di Progetto Eden al commissario Croce

 

tn FOTO 7«L’Associazione Progetto Eden ha più volte e con più mezzi denunciato alla stampa, alla televisione locale e alle istituzioni messinesi, la situazione di estremo degrado e pericolo presente sulle strade che dal torrente Annunziata giungono fino a Castanea. In particolar modo si fa riferimento alla presenza di amianto sul letto del torrente Ciaramita dove scorrono le acque piovane che confluiscono verso il centro abitato e su più punti della strada provinciale 44 che porta al bivio per Castanea. Da una recente ricognizione, effettuata dall’Associazione meno di un mese fa, si evince inoltre che sul torrente Ciaramita giacciono pali elettrici (o telefonici?) caduti alle prime piogge e con i fili abbandonati tra le foglie e i detriti, col rischio di trascinare con sé anche un altro palo già piegato. Lungo il nostro percorso, rifiuti ingombranti e amianto sono visibilmente collocati sulla strada, come all’interno di un tunnel naturale tra le colline sulla strada provinciale 44 e accanto a una baracca in lamiera di proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Messina e all’inizio di un sentiero della Forestale. In un’ampia curva, sporgendosi appena sul parapetto, è possibile rilevare sotto strada la presenza di intere carcasse di automobili, serbatoi di amianto e contenitori di olio per auto, che prima si trovavano sul ciglio della strada. A tutto questo si aggiunge la presenza lungo la strada di spazzatura, mobilia dismessa, calcinacci, materassi, raccoglitori con documenti contabili e quant’altro. Il Progetto Eden più volte si è rivolto per le vie brevi a diversi organi istituzionali, rassegnando ampia documentazione, ma senza alcun risultato concreto e, anzi, ricevendo sempre risposte evasive sulle competenze. Confidiamo che al più presto, e prima delle piogge autunnali, possa essere fatta un’opera di pulizia e bonifica di queste aree pubbliche per il bene degli spazi verdi e della salute dei cittadini, riservandoci, altrimenti, ulteriori e più efficaci azioni. Auguriamo buon lavoro al Dr. Croce e, pur sapendo quali gravosi impegni lo attendono, siamo a chiedere un incontro in qualunque momento per renderlo edotto delle problematiche del Villaggio Annunziata (torrenti, svincolo, viabilità, ecc.), già esposte agli ex assessori al ramo Scoglio, Capone e Isgrò e ai funzionari dell’Isp. Foreste Demaniali Dr. Di Vincenzo e all’Ing. capo del genio Civile, Ing. Sciacca e mai adeguatamente attenzionate».

 

 

 

(52)

Categorie

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *