Arte e sport a Piazza Cairoli per la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

conferenza stampa di presentazione delle attività di giorno 3 giornata nazionale della disabilitàArte e sport si incontrano domani, domenica 3 dicembre, a Piazza Cairoli, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, per la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita nel 1993 dalla Commissione Europea in accordo con le Nazioni Unite.

L’iniziativa cittadina nasce dalla collaborazione tra Comune, Caritas, Associazioni, Coni regionale e il Comitato italiano paralimpico ed è stata presentata a Palazzo Zanca lo scorso venerdì 1 dicembre dagli assessori alle Politiche Sociali e allo Sport, Nina Santisi e Sebastiano Pino, insieme a Padre Giuseppe Brancato, direttore della Caritas Diocesana di Messina.

«Giornate come questa – hanno dichiarato gli assessori – contribuiscono ad alzare il livello di attenzione e a ricordare che un impegno ancora più profondo deve essere profuso al fine di abbattere la cultura dell’indifferenza e della discriminazione, che tutt’oggi esiste, sensibilizzando la cittadinanza sulle tematiche della disabilità».

locandina3dicembregiornatadisabilitaL’iniziativa messinese prevede, a partire dalle ore 9.00, attività sportive e manifestazioni artistiche che vedranno il diretto coinvolgimento di persone con disabilità e non, e la presenza sul posto di uno stand di fisioterapisti e ortopedici che offriranno la loro consulenza. Per quel che riguarda lo sport, si darà spazio a diverse discipline, quali il calcio, il baskin, il tennis, il tennistavolo, il judo, il karate, il badminton e il sitting volley. Tutti i partecipanti avranno la possibilità di provare le diverse discipline sportive paralimpiche. Per il settore artistico la mattinata prevede, inoltre, dimostrazioni dal vivo di pittura, ceramica e artigianato, mentre alle 11.00 si esibirà il coro integrato composto dagli alunni delle scuole Drago e Principe di Piemonte e dai rappresentanti delle associazioni coinvolte.

«L’evento – hanno concluso l’assessore Santisi e l’assessore Pino – è finalizzato a promuovere l’inclusione sociale e a coinvolgere nell’attività paralimpica il maggior numero possibile di cittadini, studenti e sportivi, persone con disabilità e non».

(72)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *