Natale a Messina: stasera il concerto di Francesco Sarcina, voce de Le Vibrazioni

natale a messina piazza cairoliIl Natale di Messina continua a regalare grandi emozioni. Questa sera protagonista di piazza Cairoli sarà la musica di Francesco Sarcina. Dopo il successo del Laboratorio artigianale del Gusto, i cui appuntamenti quotidiani sono diventati ormai momenti di ritrovo fondamentali, alle 21.00 di oggi il concerto più atteso.

Francesco Sarcina, voce del gruppo Le Vibrazioni, si esibirà quindi nel cuore di Messina per uno dei suoi ultimi concerti da solista. La band, protagonista indiscussa della musica italiana dei primi anni del 2000, si ricostituirà e si presenterà alla prossima edizione del Festival della musica di Sanremo nel 2018.

Domani, giovedì 21 dicembre, si ride di gusto con lo spettacolo di cabaret di Giuseppe Castiglia.

Il resoconto di ieri

cenone-di-natale-1024x683siiiiiiiiiiiSegreti e tradizioni dell’arte pasticcera messinese ancora in primo piano con il Laboratorio artigianale del Gusto all’interno del Villaggio di Natale di piazza Cairoli targato Confcommercio. Un appuntamento che mette in primo piano la gastronomia, ma che sta diventando un vero e proprio ritrovo dove poter affrontare anche temi importanti per il rilancio della nostra città.

Ospite principale della quarta serata, svoltasi ieri dalle 19.00, è stato il giovane chef Daniele Bonazinga della Pasticceria Panebianco di Camaro, che ha presentato quello che si può considerare il dolce più tipico della tradizione siciliana: il cannolo alla ricotta. «La nostra attività nasce nel 1944 con il mio bisnonno – ha raccontato il giovane chef di appena 26 anni –, io ho deciso di restare a Messina proprio per portare avanti la tradizione di famiglia».

L’incontro di ieri è stato praticamente un tutorial, durante il quale i presenti hanno potuto assistere alla preparazione dell’impasto della cialda del cannolo che va poi fritta e riempita di proprio pugno. Bonazinga stesso ha poi fatto assaggiare la tipica stella di Natale ripiena di cedro. Ad accompagnare i dolci, come nelle giornate precedenti, ci sono stati i vini consigliati di Roberto Raciti. Il sommelier ha scelto di abbinare al cannolo uno spumante di nerello mascalese vinificato in bianco delle cantine Patria, mentre alla stella ha accompagnato un passito eneo, sempre delle Cantine Patria.

Al tavolo della giuria c’erano: Alessandro Allegra, direttore di Confartigianato; Francesca Quartarone, coordinatrice dei giovani imprenditori della Confcommercio; Giuseppe Cardullo, manager; Alessandra Cascio, fisico e appassionata di cucina e ricette; e Carmelo Picciotto, presidente di Confcommercio. Quest’ultimo ha sottolineato: «Noi crediamo che il futuro di questa città sia rappresentato dai giovani come Daniele, che hanno il coraggio di restare e vincere le sfida più importante: migliorare e crescere nella nostra città».

Il programma di oggi

Foto di Francesco sarcina - le vibrazioniOre 17.00: appuntamento con lo stand socio-culturale. L’associazione Mirko Piskeo presenterà un laboratorio creativo manuale di ceramica e una raccolta fondi dedicata a ragazzi diversamente abili. La manifestazione sarà accompagnata dai ragazzi e dai maestri dell’accademia musicale Lizard.

Ore 19.00: quinto appuntamento con il Laboratorio Artigianale del Gusto. Durante lo show-cooking dal titolo “Dolce Terra”, il pasticcere Salvatore Bartolone preparerà il gelato con i macchinari carpigiani e altre delizie della nostra tradizione dolciaria. Saranno presenti il presidente di Legambiente dei Peloritani, Enzo Colavecchio e la psicologa, dottoressa Silvestri, che si occupa di laboratori di ortodidattica per soggetti autistici e normodotati.

Ore 21.00: a Piazza Cairoli si terrà l’atteso concerto di Francesco Sarcina, voce storica del gruppo Le Vibrazioni.

(185)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *