Messina. Ieri il Trofeo Scilla e Cariddi, riflettori sull’atletica leggera

cstrofeoscillaecariddiSi è svolta ieri, sabato 2 settembre, al campo Cappuccini, la prima edizione del Trofeo Scilla e Cariddi, manifestazione interregionale che vede coinvolti i Comitati regionali FIDAL Sicilia e Calabria.

L’evento, presentato venerdì a Palazzo Zanca, è stato organizzato dall’ASD Torre Bianca con l’ausilio della brigata meccanizzata “Aosta”, del Comune di Messina e dei giudici “Fratelli Tiano”. Nell’arco della giornata si sono svolte varie prove di atletica leggera: i classici 100 metri, i 400 metri, il salto in lungo, il getto del peso e i 1500.

Ad essere premiati i partecipanti che hanno il podio nelle singole discipline, mentre i due Trofei Scilla e Cariddi sono stati assegnati alle squadre, femminile e maschile, che hanno totalizzato i punteggi più alti. La competizione ha preso il via con i 400 metri e il lungo dopo l’inno nazionale, suonato dalla Brigata “Aosta”. L’evento ha raccolto a Messina 220 partecipanti, tra Allievi, Juniores e Promesse, ragazzi e ragazze, provenienti da Messina, Catania, Palermo, Siracusa, Ragusa, Catanzaro e Reggio Calabria.

Il trofeo Scilla e Cariddi, quindi, testimonia anche l’importanza di una reale sinergia tra le due aree dello stretto, al fine di portare avanti progetti positivi per il territorio. Come ha sottolineato Vincenzo Parinello, vicepresidente nazionale della FIDAL, «occorre fare squadra, lavorare insieme per ovviare alle carenze infrastrutturali che caratterizzano i nostri territori e portare un cambiamento positivo generalizzato».

La speranza, da più parti condivisa, è dunque che questa manifestazione sia solo l’inizio di una collaborazione duratura e proficua tra le due regioni, sia in ambito sportivo che culturale e sociale.

Gabriella Fiorentino

(105)

Categorie

Eventi, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *