G7, domenica nuovo incontro del PC per dire No ai grandi del mondo

partito comunistaManca più di un mese al G7, il grande evento politico che si svolgerà a Taormina a fine maggio e che vedrà come protagonisti i capi di Governo delle sette principali nazioni del mondo. Intanto però il “fronte” del No a questa manifestazione torna a riunirsi.

Domenica 9 Aprile, dalle 17, nella Sala Commissioni del Comune di Messina si terrà un incontro-dibattito organizzato dal Partito Comunista (PC) che mira a metter in luce la contrapposizione tra gli interessi del popolo e quelli rappresentati dai leader e élite mondiali che si riuniranno a Taormina.

“Per i comunisti – si legge nel comunicato del partito –  ad esser al centro dell’attenzione mondiale non sarà la Sicilia con i bisogni del suo popolo ma la Sicilia trasformata in deserto produttivo per esser una piattaforma di guerra strategica al centro del mediterraneo teatro di escalation militare, come confermano le notizie di queste ore con l’attacco statunitense contro la Siria, e del conseguente drammatico flusso di immigrazione che ha nell’isola uno dei primi e principali approdi. Niente di positivo possiamo aspettarci da questo Vertice, nel quale i leader di 7 potenze mondiali insieme all’Unione Europea e rappresentanti delle oligarchie finanziarie, concorderanno ulteriori politiche di massacro sociale, di guerra, di impoverimento, di disuguaglianza sociale e territoriale che colpiscono quotidianamente i lavoratori e i popoli del mondo così come le condizioni di vita e di lavoro nel nostro territorio”.

Tra gli altri, interverranno, il Segr. Regionale del Partito Comunista, Alessandro D’Alessandro e il dirigente nazionale Alberto Lombardo, Antonio Viteritti esponente della gioventù comunista della Calabria, Daniele David del Comitato Stop G7 di Messina e rappresentanti sindacali di base quali Gianmarco Sposito (Segr. Unione Inquilini di Messina), Mariano Massaro (Segr. reg. Or.S.A Sicilia), Maurizio Galici (Cobas Palermo) e un rappresentante della CUB di Messina. L’incontro sarà inoltre occasione per la presentazione della iniziativainternazionale che si terrà nei luoghi e giorni del G7 con la partecipazione di delegazioni estere dei Partiti Comunisti d’Europa che si battono per l’uscita dei rispettivi paesi dall’UE e dalla NATO.

(19)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *