Feste patronali a Messina e provincia: un agosto di appuntamenti

Sono tante le iniziative organizzate a Messina e dintorni in questi ultimi giorni di vacanze. Arte e musica sono all’ordine del giorno, ma questo è il periodo delle feste patronali nei Comuni della provincia.

Che si voglia restare nei dintorni, che ci si voglia avventurare nel cuore dei Peloritani e Nebrodi o che si voglia trascorrere un weekend alle isole, i programmi sono ampi e ricchi di divertimento e religione.

Oggi faremo un excursus cronologico sulle feste patronali della provincia durante che si susseguiranno nelle ultime settimane di agosto.

Festa in onore di San Saba

festa-san-sab-2015-5Appena fuori Messina, sul versante tirrenico, nell’omonima frazione questo fine settimana si festeggia la ricorrenza di San Saba.

La particolarità di questa festa è che, prima che la statua del Santo attraversi,  trasportata a braccia, il lungomare e i vicoli del villaggio, le donne dell’Associazione religiosa Madonna di Lourdes sfilano vestite di blu o bianco.

 

Festa di San Paolino a Mili Marina

Sul versante jonico si svolge, sempre questo fine settimana, il sessantesimo anniversario dell’arrivo della statua di San Paolino.

Da processione sul mare, con la statua del Santo posta su una barca.

Festa della Madonna della Provvidenza a Montalbano Elicona

Nel borgo più bello d’Italia la tradizione è molto curata e il 24 si festeggerà la Madonna della Provvidenza, famosa per suoi miracoli.

Si tratta di una delle feste più antiche dei Nebrodi. Il rito di carattere religioso, ma anche pagano, risale al 1675.

Festa di San Bartolomeo a Lipari

Feste patronaliLa suggestiva festa eoliana si svolgerà, come da tradizione, a Marina Corta, il 24 agosto.

Famosa la processione del “vascelluzzo”  e della statua del Santo, che riunisce gli abitanti di tutte le isole. Attesi da tutti i famosi fuochi d’artificio sul mare.

Festa di San Nicola di Bari a Gualtieri Sicaminò

Si festeggia, tradizionalmente, l’ultima domenica di agosto, nel piccolo borgo medievale di 2000 Feste patronaliabitanti, a pochi chilometri dal mare nell’entroterra peloritano.

La particolarità di questa festa è che, in segno di devozione, gli abitanti del posto dedicano al loro patrono ben 10 spettacoli pirotecnici. L’ultimo è più affascinante si svolge intorno alle 23.

Martina Zaccone 

(655)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *