Bambino americano attraversa lo Stretto per beneficenza

77370220ARCHIVIODomani mattina alle 8, dalla Punta Faro a Cannitello, Tancrede Britannicus Roy, bambino statunitense di 11 anni, effettuerà una memorabile traversata dello Stretto di Messina. Importante non per l’età del ragazzo (già Giuseppe Mangano, 10 anni, e Rosolino Cannio, 8 anni, avevano compiuto questa impresa), ma perché l’evento si inserisce nel programma dell’iniziativa “Un mare da vivere … senza Barriere”, dell’associazione l'”Aquilone Onlus”. Lo scopo è quello di sensibilizzare le persone sulle difficoltà delle persone con disabilità psico-fisiche

Tancrede si immergerà in acqua, insieme con i genitori, il suo allenatore, Gay Emich, e il team di supporto tecnico, che monitorerà costantemente le condizioni del ragazzo per garantirne la sicurezza. Il punto di arrivo è la Baia di Grotte a Messina, nell’area approdo della Lega Navale.

Il progetto, presentato il 13 luglio scorso, è già arrivato alla sua XI edizione ed è sostenuto dalla “Lega Navale Italiana” di Messina, dal Centro Diurno “Camelot”, dal Modulo Dipartimentale Salute Mentale Messina Nord, dall’Anffas, dall’associazione “Anch’io sindrome di Down”, dall’associazione “Pegaso Onlus”, dalla Guardia Costiera Volontaria di Messina e da altre importanti realtà operanti nel territorio.

(130)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *