170 anni al servizio di Messina: da mercoledì la mostra che celebra la storia dei Vigili Urbani

ferlisiVerrà inaugurata mercoledì 28, alle ore 9.30, nella sede dell’Ordine degli Architetti di Messina, la mostra: “170 anni al servizio di Messina”. L’evento, a cura dell’ufficio storico della Sezione Ricerche e Studi del Corpo di Polizia municipale, diretto dal commissario Michele Bonanno, ha come obiettivo celebrare la storia del corpo dei Vigili Urbani nella città di Messina 

Una storia lunga ben 170 anni.  E’ dal 1848, infatti, anno della ribellione contro il potere della dinastia borbonica, che i vigili urbani operano a tutela della legalità in città; esattamente dal 28 marzo, giorno in cui apparve un avviso al popolo con il quale si reclutavano militi nel corpo della Guardia municipale.

L’inaugurazione della mostra sarà anche l’occasione per il presidente dell’Ordine degli Architetti, Pino Falzea, e il comandante del Corpo di Polizia municipale, Calogero Ferlisi, di rinnovare il protocollo d’intesa per la “Tutela e salvaguardia del patrimonio culturale cittadino”. L’iniziativa, avviata lo scorso anno a gennaio, è nata da una convergenza di obiettivi tra i due enti, il Corpo di Polizia municipale che svolge tra le scuole progetti di educazione stradale ed alla legalità, l’Ordine degli Architetti che, dal canto suo, pratica attività in favore della conoscenza, salvaguardia e promozione dei maggiori monumenti cittadini.

Tra gli obiettivi principali del protocollo ci sono:

  • fare conoscere il patrimonio culturale;
  • sensibilizzare i ragazzi rispetto ai problemi della tutela delle architetture e dell’ambiente urbano;
  • educarli alla comprensione delle opere d’arte ed al rispetto delle norme che ne favoriscano la tutela e la loro corretta fruizione;
  • accrescere in loro il senso d’appartenenza al proprio territorio ed alla propria identità culturale.

Con la stipula del protocollo, Ferlisi e Falzea, con le istituzioni da loro rappresentate, intendono proseguire nelle iniziative pubbliche volte a promuovere una campagna di sensibilizzazione in tal senso.

La mostra sarà visitabile lunedì e venerdì dalle 10 alle 12; martedì, mercoledì e giovedì dalle 16 alle 17.

(69)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *