“Mirabilia – European Network of UNESCO Sites”, presenti anche le aziende messinesi

CameraDiCommercioMessina nuovoC’erano anche le aziende messinesi alla V edizione del “Mirabilia – European Network of UNESCO Sites”, che si è tenuto a Udine qualche giorno fa. Un progetto di rete delle camere di commercio, in cui Matera ha recitato in ruolo di capofila, ma erano presenti anche realtà importanti come Udine, Bari, Genova, Chieti, Lecce, Perugia, Siena e, appunto, Messina, che ha sfoggiato le proprie aziende del settore turistico.

Grazie alle formule dei B2B, buyers provenienti dai Paesi dell’Unione europea, degli Usa, del Giappone e della Cina. «“Mirabilia” è un evento sul quale la Camera di commercio di Messina ha voluto scommettere sin dall’inizio – afferma il commissario dell’Ente camerale, Daniele Borzì – un evento di portata internazionale e di straordinaria importanza, che lo scorso anno abbiamo ospitato alle Isole Eolie. Una meta che alcuni buyers hanno scelto anche quest’anno per il proprio post-tour insieme a Taormina. Il che conferma l’attenzione che i turisti rivolgono al territorio messinese».

Nei due giorni a disposizione, gli operatori hanno avuto modo di visitare il museo archeologico eoliano intitolato a “Luigi Bernabò Brea” dove, accompagnati dalla guida Svetlana Roussak e da Tatiana Manfredi (TTG), sono stati accolti dalla direttrice, Maria Amalia Mastelloni. Non è mancata la cucina tipica, la visita alle terme di San Calogero e, infine, una scalata al cratere di Vulcano. L’ultima giornata è stata dedicata alla Perla dello Jonio, grazie all’organizzazione curata da “Federalberghi Taormina” e, in particolare, dal suo presidente, Italo Mennella.

«Siamo soddisfatti dei feedback positivi pervenutici dai tour operator – dichiara Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Eolie e Isole minori Sicilia – questo conferma che le sinergie tra gli operatori locali posso offrire ottimi risultati e che il nostro prodotto turistico risulta di grande interesse presso i mercati turistici interpellati per l’occasione. Ringraziamo la Camera di commercio, che sin dall’inizio ha aderito e creduto nella “Borsa internazionale del turismo culturale”, dimostrando nell’occasione lungimiranza e caparbietà anche in tempi impegnativi per gli Enti camerali. Continueremo a seguire questo progetto, ormai dal respiro sempre più internazionale, convinti che abbia ancora considerevoli margini di crescita e che possa portare ritorni significativi per i territori del network “Mirabilia”».

Il percorso progettuale, già avviato con la realizzazione della Borsa internazionale a Lerici nel 2012, a Matera nel 2013, a Perugia nel 2014 e a Lipari nel 2015 intende promuovere un’offerta turistica integrata dei siti Unesco, per poi proporli a un pubblico internazionale sempre più attento ed esigente a un turismo culturale di grande qualità.

(41)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *