Mille messinesi non hanno dichiarato parte dei redditi, l’Agenzia delle Entrate scrive

dichiarazione-redditiSono 1039 i contribuenti messinesi che riceveranno una lettera dall’Agenzia delle Entrate. 1039 tra i quasi 7000 siciliani che saranno invitati a chiarire la loro posizione in merito alla dichiarazione dei redditi del 2012, nella quale l’agenzia avrebbe rilevato errori. Le settemila lettere conterranno informazioni utili per rimediare alle inesattezze.

In particolare, l’Agenzia ha rilevato che i contribuenti destinatari delle lettere avrebbero omesso di dichiarare alcuni redditi, in tutto o in parte, nel modello Unico o 730 presentato nel 2013.

Chi ricevera’ la lettera del Fisco potra’ mettersi in contatto con l’Agenzia per chiarire subito la propria posizione, evitando che l’anomalia si traduca in futuro in un avviso di accertamento vero e proprio. Questo, sia se dal confronto dovesse emergere che il contribuente non ha commesso errori, sia nel caso in cui il cittadino volesse regolarizzare in maniera agevolata la propria posizione con le sanzioni ridotte previste dal nuovo ravvedimento operoso.

Le comunicazioni sono, nel totale, 6.708, suddivise per province: Messina 1.039, Palermo 1.723, Catania 1.423, Agrigento 502, Caltanissetta 323, Enna 187, Ragusa 416, Siracusa 558, Trapani 537.
L’Agenzia pubblica sul proprio sito un “calcolatore” online gratuito, realizzato proprio per aiutare i cittadini a fruire delle sanzioni ridotte del ravvedimento operoso nell’ipotesi in cui abbiano ricevuto una comunicazione di promozione della compliance per l’anno d’imposta 2012.

Grazie al nuovo strumento è già possibile calcolare con poche semplici operazioni le sanzioni e gli interessi derivanti dal ravvedimento per Irpef, addizionali e contributo di solidarietà.

Le lettere saranno recapitate a mezzo posta ordinaria.

(505)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *