Settimana europea della Pace. A Messina, l’esposizione di quadri realizzati da artisti e bambini

quadro 4L’associazione Euroclub ha organizzato in tutte le sue sedi europee, tra le quali anche Messina,  dal 21 al 28 settembre, una settimana dedicata alla Pace del mondo. La kermesse, terminerà domani domenica 28 settembre nella “Casa degli artisti Euroclub” a villa Arcobaleno a Ganzirri, con un evento conclusivo grand rendez-vous della pittura e dell’arte.

Durante la giornata, che inizierà alle 9.30 per terminare a tarda sera, si svolgerà anche l’iniziativa “La pace a colori vista con gli occhi di un bambino”, per  la quale  gli artisti della Fondazione Salonia e della Scuola Coloristica Siciliana Dimitri Salonia, Lidia Monachino, Cristina Ravalli, Sabina Scaravaggi e Tanija di Pietro, per sensibilizzare tutti al tema della Pace, esporranno dei quadri realizzati nei giorni scorsi con l’aiuto di alcuni bambini.

Seguirà premiazione delle sezioni artistiche “estemporanea di pittura”,  “creazioni  a più mani”, “poesia pittura” e “poesia”.

Inoltre, ci sarà l’assegnazione del “Globe Europclub regione Sicilia” con il premio alla carriera agli artisti Dimitri Salonia, Carmen Crisafulli e Lio Sottile e l’assegnazione del Globe Europclub a Filippo Taranto, sindaco del Comune di Montalbano.

Proprio l’artista Dimitri Salonia, che trentasette anni fa ha ricevuto già una medaglia d’oro dalla Comunità Europea per il suo impegno artistico per la Pace, ha commentato: «Sono entusiasta, il tema della mostra organizzata dall’Europclub mi ha affascinato e ha infiammato il mio giovane spirito di vecchio artista di strada, che ama perdersi in mezzo alla gente per scoprire talenti e gioia di vivere. Mi è piaciuto cogliere negli occhi e nella mente dei miei ‘compagni di viaggio’ la gioia e il rimpianto di un momento di bellezza e di colore ritrovato e perduto, così insieme e divisi ma uniti dallo stesso intento abbiamo dipinto con lo stesso entusiasmo i colori della Pace visti dagli occhi di un fanciullo. È stato interessante anche rivedere come i bimbi, grazie alla loro spontaneità e alla loro anima pura, riescono ad esprimersi con grande capacità».

Domani infine, al termine della serata, verrà stilato un documento che sottoscriveranno gli artisti e gli uomini di Cultura per chiedere con un appello al Santo Padre, all’Unione Europea e ai presidenti di Russia e Stati Uniti la pace nel Mondo.

Il segretario  di Euroclub, Enzo Ocera, ha spiegato come è nata l’iniziativa: «Ricorrendo il 21 settembre la giornata mondiale della pace, e prendendo atto del messaggio del segretario dell’Onu Ban Ki-Moon, che di recente ha dichiarato “Non è sufficiente insegnare ai bambini a leggere, scrivere e contare. L’educazione deve coltivare il reciproco rispetto per gli altri e il mondo in cui viviamo, e aiutare le persone a formare una società più giusta, inclusiva e pacifica”; abbiamo pensato di ideare questa settimana per la Pace nel mondo per diffondere un messaggio di reciproca comprensione fiducia e amore».

(72)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *