Stanziati 800 mila euro per il restauro dell’antico portale dell’Università

Foto dell'Università di Messina - unimeL’antico portale dell’Università verrà rimesso a nuovo e ricollocato nella sua posizione originaria, di fronte alla facciata di Piazza Pugliatti. Per i lavori di restauro sono stati stanziati 800mila euro. L’operazione rientra nel progetto “una Porta verso il Futuro”: un programma di ricerca e recupero che ha l’obiettivo di far tornare il portale al suo antico splendore.

Posizionato attualmente all’interno dell’Università, dal lato di via Giacomo Venezian, il portale – la cui origine si colloca tra il secondo e il terzo decennio del 1600 – è uno stupendo esempio di stile manierista e costituiva l’ingresso principale del Collegio dei Padri Gesuiti, definito “Prototipo” poiché il primo fondato nel mondo dalla Compagnia di Gesù di S. Ignazio di Loyola.

L’obiettivo è quello di restituire questa testimonianza nel senso più autentico, perché si potrà finalmente varcare per introdursi all’interno dell’Ateneo e, allo stesso tempo, diventerà parte integrante dello scenario della piazza.

La procedura è iniziata già da qualche anno, con una raccolta fondi. L’Università ha, successivamente, siglato un accordo di programma con il Comune e la Soprintendenza di Messina, che hanno condiviso le finalità del piano.

Oltre ai saggi eseguiti recentemente a Piazza Pugliatti, ne sono stati effettuati altri sul portale, alla presenza di funzionari della Soprintendenza, per verificarne la consistenza e classificare il materiale utilizzato al momento della sua collocazione nell’attuale spazio, dopo il terremoto. È stata progettata, infine, la ridefinizione dell’area interessata alla rimozione del portale, dove verrà collocata una nuova scalinata.

(206)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *