Parcheggio Palmara: il degrado lascia spazio all’arte

3f3e85e9-7d29-4d7f-9429-32d5d290bd3dIl parcheggio Palmara è da tempo in condizioni di degrado e più volte è stato oggetto di segnalazioni da parte degli esponenti della III Circoscrizione. L’area, recentemente ripulita, ieri si è trasformata in un teatro a cielo aperto che ha ospitato la performance conclusiva  del percorso di Informe Lab&ACt 2015/2016. Informe Lab&Act è un ciclo di incontri e workshop sulla danza e sul teatro danza coordinato da Giovani Scarcella, Giorgia Di Giovanni, Domenico Cucinotta e Mariapia Rizzo che ha visto coinvolti negli ultimi due anni numerosi coreografi e danzatori di tutta Europa.

“Seguendo la linea di pensiero che accomuna i coordinatori di Informe,  secondo i quali l’arte è l’unico e più potente modo di incidere positivamente e costruttivamente sul circostante, si è deciso – spiegano gli organizzatori –  di portare la danza ed il teatro fuori dal loro primo luogo deputato, e di lasciarla uscire per strada; ma non come una invasione: cercando piuttosto di inserirla ed amalgamarla al contesto metropolitano. La scelta più naturale è stata quella di lavorare al parcheggio La Palmara, vicinissimo ai Magazzini del Sale e cuore di via del Santo. Un luogo quasi di frontiera, così vicino al centro della città ed allo stesso tempo spesso lasciato in preda al degrado. Ovvio anche il desiderio di coinvolgere il più possibile i residenti, che si sono immediatamente e con entusiasmo lasciati coinvolgere dal progetto e che si sono messi a disposizione non solo dal punto di vista logistico, ma anche artistico. Alcuni abitanti della zona (Pippo Venuto, Nunzio Croce, Ubaldo Caucci, Anna Cucinotta, Marcoz e Skid) hanno avuto infatti un ruolo attivo nella performance dal punto di vista artistico. Il che rappresenta una reale vittoria rispetto ad un concetto di arte vista spesso come appannaggio di pochi. L’arte, come la città, è di tutti, ed ognuno ha la possibilità ed il dovere di viverla da protagonista. Fondamentale in tutto ciò il contributo  dell’attore Pippo Venuto che, avendo vissuto per lungo tempo in via del Santo ha costituito un imprescindibile trait d’union con il territorio”.

Lo spettacolo ha offerto un programma vasto ed incalzante, aprendosi con uno spazio dedicato ai bambini ed è proseguita poi in maniera itinerante, spostandosi fino all’interno dei Magazzini del Sale, dove è conclusa   lasciando spazio ad un momento di condivisione gastronomica e di socialità. Sorpendente e massiva la partecipazione del pubblico.

E’ stata,inoltre,  lanciata anche la proposta di realizzare una area di gioco dedicata ai piccoli, proprio nell’area della Palmara, è stato  chiesto ad ognuno di partecipare con una contribuzione o con il proprio impegno di lavoro personale; il presidente della circoscrizione, Natale Cucè, aveva già ricevuto questa proposta e si è speso  con grande energia, politica, ma soprattutto umana per la buona riuscita dell’iniziativa.  Il sindaco Renato Accorinti, presente tra il pubblico, ha accolto e caldeggiato la proposta, impegnandosi per sostenerla anche a livello istituzionale. Oltre agli artisti di via del Santo, hanno partecipato alla serata i performers di Informe Lab , ed ancora Mario Taviano,  ed i musicisti Pierfrancesco Mucari, Ermanno Panta e Nello Fatato.

(185)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *