Musei: Guttuso su smartphone e tablet, accordo con Università

smartUn sistema integrato finalizzato al miglioramento dell’offerta dei servizi offerti dalla Galleria d’arte moderna e contemporanea “Renato Guttuso” che introduce nuove modalita’ di gestione, di promozione e di fruizione: e’ questo il progetto che vedra’ la luce grazie ad una Associazione temporanea di scopo stipulata tra il Museo Guttuso di Bagheria e il Centro informatico di ateneo dell’Universita’ di Messina. Nei prossimi mesi le sale d’esposizione, la biblioteca e la gestione inventariale del museo diverranno dei veri e propri mondi aperti che, attraverso l’interazione, lo scambio e la condivisione di informazioni, miglioreranno i propri sistemi di gestione e sviluppando le attivita’ di promozione e divulgazione della cultura. In particolare, le aree di intervento previste sono tre: visita multimediale al museo, gestione inventariale opere e gestione documenti e libri. Il visitatore che si trovera’ di fronte a nuove modalita’ di fruizione e, grazie ad una innovativa “guida virtuale”. Smartphone e Tablet saranno il perno del sistema. Attraverso la conoscenza del visitatore e della sua posizione all’interno del museo, si proporranno anche servizi su misura, facendo in modo che il sistema reagisca al comportamento dell’utente (in movimento nell’area museale) e fornendo, passo passo, indicazioni, proposte e suggerimenti

(32)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *