Messina. Apre Laser Symphony: luci, suoni e suggestione

Foto 01 Laser Symphony Messina - Vista campanile del duomoMessina. Laser, suoni e videomapping: questo e molto altro è Laser Symphony, installazione interattiva realizzata nella corte interna di Palazzo dei Leoni, sede della Città Metropolitana di Messina, aperta al pubblico da oggi al 30 dicembre.

Foto 02 Laser Symphony Messina - Vista cortile dall'altoLe suggestioni di luci e suoni di AreaOdeon – Kernel Festival tornano a illuminare Messina con un’esperienza unica e da non perdere: Laser Symphony.

Cos’è Laser Symphony?

Un’atmosfera onirica accoglie e coinvolge il pubblico con una coreografia interattiva in continua evoluzione, un gioco di luci e suoni che reagiscono alle azioni dei visitatori. Lo corte interna dei Palazzo dei Leoni, spazio d’eccezione, ospita questa installazione artistica interattiva.

Non è qualcosa da ammirare ma un’anima pulsante che reagisce ai movimenti del pubblico: ogni fascio laser, quando attraversato, innesca una specifica nota musicale e attiva, allo stesso tempo, una proiezione di laser mapping che evidenzia geometrie, dettagli e forme degli elementi architettonici circostanti. Un’esperienza audiovisiva dinamica e contemplativa che trasporta i visitatori oltre lo spazio fisico, in un universo poetico e immaginifico sperimentato a Messina già con il Kernel Festival e, a maggio prossimo, con il Sicilia Light Art Festival.

L’installazione artistica interattiva ideata da Marcello Arosio arriva sullo Stretto dopo la presentazione alla Cremona Tec-Night lo scorso giugno e il successo ottenuto a novembre allo Staro Riga Light Festival, evento internazionale che da ormai dieci anni illumina le vie centrali della capitale lettone.

Laser Symphony rientra nell’ambito del cartellone degli eventi organizzati dal Comune per le festività natalizie ma è la seconda tappa di avvicinamento, dopo il convegno dello scorso novembre alla Camera di Commercio, al festival della luce che si svolgerà a maggio in città e in provincia.

 

(1131)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *