La città di Messina nel nuovo libro di Salvatore Bucolo

libro-bucalo-salvatoreEducazione morale per garantire sviluppo sociale. Questa è la formula, che il professore Salvatore Bucolo, che vanta diverse lauree pontificie e statali, e già autore di “Desiderio di Metafisica”, espone nell’ultima sua fatica letteraria dal titolo “La cultura della solidarietà a fondamento della sicurezza urbana”. L’opera, con prefazione di Mons. Enrico Dal Covolo, Rettore Magnifico della Università Pontificia Lateranense in Roma, vescovo titolare di Eraclea, è stata pubblicata dalla Casa Editrice Graus di Napoli, con la sponsorizzazione della società Europetroli, presieduta da un suo prezioso amico e mentore, il petroliere ragusano, Vincenzo Minardo, che ha voluto “donare” un contributo in termini culturali e scientifici per la rinascita della città di Zancle.

Attraverso un approccio multidisciplinare, Bucolo presenta, per la città di Messina, una proposta di progettazione ambientale per un’urbanizzazione solidale, basata su importanti studi moderni che teorizzano un rinnovamento urbano la cui manutenzione sia affidata agli stessi cittadini. Base essenziale di una cultura che si fondi sulla solidarietà è l’atto educativo come insieme di teorie e prassi, una pedagogia interculturale per una visione “ecologica” dell’area urbana.

L’autore ha scattato una fotografia nitida di tre quartieri di Messina, in cui si registra un incremento dei fenomeni che minacciano la sicurezza e un sistema politico poco attento a garantire sviluppo. In un contesto socio culturale di poche speranze, come dichiara l’autore, per superare la crisi bisognerebbe far nascere nuovi progetti che possano contribuire al rilancio economico puntando a settori emergenti quali turismo e green economy e migliorando le infrastrutture.

“Il volume, suddiviso in quattro capitoli, si propone di esplorare il fenomeno della sicurezza urbana da un punto di vista orizzontale, partendo dall’analisi sociologica, fino ad approdare all’oggetto preciso della questione, privilegiandone le dimensioni sociale, culturale, politica e amministrativa. A tale proposito, l’autore, fin dalle prime pagine, cerca di tracciare delle linee guida per un corretto orientamento scientifico del tema. Le riprende poi in modo puntuale nell’ultimo capitolo, che non a caso si intitola “Linee guida di un progetto di urbanizzazione solidale”.
Qui, Bucolo si intrattiene sui nuovi poteri attribuiti dalla legge agli amministratori locali in tema appunto di sicurezza urbana”.

Queste righe, del Rettore Magnifico Enrico Dal Covolo, illustrano in modo assai articolato e complesso l’opera di Salvatore Bucolo, che tra l’altro ha ricoperto anche il ruolo di amministratore pubblico.

Il professore Salvatore Bucolo è siciliano doc, all’attività di poeta ha affiancato quella di amministratore e di docente di filosofia, psicologia e scienze umane; è Laureato in Sacra Teologia all’Università Pontificia Salesiana; è esperto di bioetica e sessuologia con un Master conseguito alla Pontificia Salesiana; ha anche conseguito le Lauree in Scienze dell’Educazione e Formazione e Scienze Pedagogiche all’Università di Messina. Già presidente del CDA della Fondazione Foti del Comune di Basicò, svolge la sua libera professione come pedagogista e specialista in disabilità cognitive.

(125)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *