Degustazioni, spettacoli e cultura. Da oggi il “Festival del gusto Mediterraneo”

festivalgustoDegustazioni, convegni scientifici, presentazioni di libri. L’ex Irrera a mare diventa laboratorio del gusto. “Il festival del gusto Mediterraneo” partirà oggi, giovedì 25 luglio, e si concluderà domenica 28 luglio. Articolato su quattro giornate sarà molto più di un momento per degustare prodotti enogastronomici, piuttosto un messaggio importante per la promozione del territorio rivolto ai potenziali turisti che vengono da altre regioni d’Italia e dall’estero. Il progetto “Estate messinese 2013. Messina fa spettacolo”, voluto dall’Autorità portuale e attuato da Sud Dimensione Servizi, si arricchisce dunque con un nuovo capitolo. Le aree esterne del quartiere fieristico si trasformeranno in un grande villaggio della cultura enogastronomica con mostre e momenti convegnistici.

In primo piano la qualità del pesce, la bontà della cucina mediterranea e di quella locale. La manifestazione sarà arricchita da momenti culturali: troveranno posto una rassegna di incontri con gli autori organizzata dalla libreria Doralice (di Viviana Montalto); una mostra fotografica curata da Siro Barbagallo dedicata al mare e al Mediterraneo, che vedrà la partecipazione di ben ventuno fotografi; convegni scientifici che vedranno la partecipazione di docenti universitari come il direttore del dipartimento di Scienze dell’alimentazione Giacomo Dugo, che cura gli aspetti scientifici della manifestazione. L’università ha dato il patrocinio gratuito.

Oggi, alle 19.00, lo scrittore Andrea Zanfi, che ha ricevuto prestigiosi premi internazionali nel settore gastronomico, presenterà il suo libro: Diari di vendemmie in compagnie di donne siciliane.

Per tutta la durata della manifestazione, ogni giorno, verrà presentato un libro diverso..

Alle 21.00, nell’arena degli spettacoli, si esibirà il famoso gruppo caucasico piccolo Gighit, uno dei più importanti complessi di danza di bambini della Repubblica dell’Ossetia del Nord-Alania (Russia) plurivincitore di concorsi panrussi ed internazionali nonché di festival, oltre di numerosi premi e titoli. Nel repertorio del complesso ci sono decine di splendide messinscene coreografiche e danze dei popoli del Caucaso.

Tra i viali fieristici gli stand delle più importanti cantine di vino siciliane. Continuano invece le mostre: in “vetrina” le carrozze storiche “Molonia”; gli scatti dedicati a Michelangelo Vizzini, le opere scultoree di Antonio Biviano, Linda Schipani, Pippo Galipò. Una mostra è stata dedicata alla poetessa Maria Costa.

(51)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *