Ciak Scuola Film Fest: gli studenti dietro la macchina da presa per raccontare la Sicilia

Presentata la decima edizione del Ciak Scuola Film Fest.  Tra le novità: masterclass con i protagonisti del cinema e un villaggio espositivo per coinvolgere gli studenti messinesi. Lanciata dalla deputata regionale Elvira Amata la proposta di leggere in classe lo Statuto Siciliano. Sergio Bonomo, Presidente Ciak Scuola Film Fest «un’iniziativa per costruire il domani dei nostri ragazzi».

La decima edizione del Ciak Scuola Film Fest

La decima edizione del Ciak Scuola Film Fest concorso nazionale per la cinematografia scolastica – è promossa da Ciak Experience Associazione Educa, Lab Cinecittà Sicilia e Associazione Multimedia Italia in collaborazione con Csc Scuola Nazionale di Cinema sede Sicilia e Ufficio Scolastico Provinciale di Messina. Anche quest’anno l’obiettivo è quello di formare e far scoprire ai giovani i meccanismi che si celano dietro la macchina da presa.
«Fare cinema significa avere passione. Da subito – racconta Sergio Bonomo, Presidente Ciak Scuola Film Fest – l’iniziativa è sempre stata bene accolta dalle scuole e nell’arco di alcuni anni è cresciuta in maniera esponenziale. Oggi il Ciak Scuola Film Fest è inserito all’interno del “Piano Nazionale Cinema per la Scuola” del Mibac e del Miur. Abbiamo chiesto sinergie con le istituzioni per far crescere ancora di più questo progetto e parlare in maniera positiva di Messina e della Sicilia. Del resto, siamo posizionati esattamente dopo il Giffoni Festival».

Le Istituzioni insieme per il Ciak Scuola Film Fest

Alla presentazione della decima edizione del Ciak Scuola Film Fest anche Enzo Caruso, assessore comunale Cultura e Turismo «un progetto che si rivolge ai giovani che hanno energie e idee». Manlio Messina, assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, «convinto che una società che non punta sulla cultura crolla non solo da un punto di vista economico ma anche morale». Ella Bucalo, deputata nazionale di Fratelli d’Italia «orgogliosa di queste iniziative che fanno crescere la didattica e ci permettono di incontrare i nostri giovani attraverso l’arte». Elvira Amata, deputata regionale di Fratelli d’Italia «colgo l’occasione, da Presidente della Commissione Statuto all’Assemblea regionale siciliana per lanciare una proposta ai dirigenti scolastici e iniziare un percorso di conoscenza del nostro Statuto per consentire ai nostri giovani di conoscere la nostra storia e tornare al senso di identità per questo territorio». Proposta che sembra seguire il tema del Ciak Scuola Film Fest che anche quest’anno chiederà ai ragazzi di sperimentarsi in un prodotto video che rispecchi la loro personalità e il senso di appartenenza all’Isola.

Il bando del Ciak Scuola Film Fest

Marco Bonardelli e Sergio Bonomo

Il Ciak Scuola Film Fest apre il confronto fra tutte le Scuole di ogni ordine e grado, statali e paritarie d’Italia, per la realizzazione di video cinematografici di pubblicità sociale.

Un concorso dedicato a temi importanti come:

  •  bullismo
  • sicurezza stradake
  • alcolismo
  • integrazione culturale
  • legalità
  • identità territoriale

I giovani dovranno, quindi, mettersi alla prova e diventare registi, sceneggiatori, attori del proprio cortometraggio. Un modo per scoprire il linguaggio cinematografico attraverso un percorso dinamico e l’espressione della propria personalità. Per partecipare alla decima edizione del Ciak Scuola Film Fest è possibile iscriversi fino al 30 gennaio 2020 e il materiale dovrà essere consegnato entro il 30 marzo.

Le novità della X edizione del Ciak Scuola Film Fest

Tra le novità di questa decima edizione, insieme ai consueti laboratori e incontri, anche delle masterclass – organizzata da Marco Bonardelli, un villaggio espositivo “Ciak Sicilia” del cinema e della creatività giovanile, con la partecipazione di scuole, operatori del cinema, enti e associazioni e un’area dedicata anche al comics e games.

(192)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *