Borse di Studio Silvana Romeo Cavaleri,assegnati 9 premi e 10 menzioni speciali a studenti liceali

Silvana Romeo CavaleriLa diversità nella sua più ampia e profonda concezione, cosa significa essere “uguali”, “differenti”, “simili”, dal mondo dei diversamente abili alle persone di colore, dai migranti ai pazzi fino alle coppie gay: un centinaio di liceali tra Maurolico e La Farina si sono confrontati con un tema di stretta attualità e dalle molteplici sfaccettature in occasione della XIII edizione delle borse di studio in ricordo di Silvana Romeo Cavaleri. La Commissione giudicatrice, presieduta dai dirigenti scolastici delle due scuole Saro Abate e Giuseppa Prestopino e composta dalle docenti Tiziana Cacciola, Patrizia Danzè, Antonella Dragotto, Antonella Vadalà e Franca Vetrò, dal presidente dell’Ordine dei Medici Giacomo Caudo, dal direttore del liceo Empedocle Giuseppe Pedullà e dal promotore dell’iniziativa Massimiliano Cavaleri, ha valutato gli elaborati della prova letteraria assegnando 9 borse e 10 menzioni speciali.

I premi consistono in buoni acquisto libri e materiale informatico come incentivi alla cultura in partnership con Fondazione Bonino – Pulejo, Istituto Clinico Cot, AIOP, Podologic Center. I vincitori sono: per la sezione ginnasio, prima classificata Silvia Carbone (V A La Farina); seconda, Laura Muscolino (IV A La Farina), terzo, Alessio Pasto (V B La Farina); quarto, Riccardo Morabito (II B Maurolico). Per il liceo, primo è Roberto D’Andrea (III A La Farina); secondo, Giulio Monici (V B Maurolico); terza, Arianna Caruso (I D La Farina); quarta, Giusy Mantarro (I C La Farina). Le note di merito per elaborati particolarmente meritevoli vanno a: Valeria Bonaccorso, Daniele Giuliano, Liliana Tori, Federica Guarnera, Gaia Laurendi, Francesca Cardile per la categoria ginnasio; Maria Donato, Natale Miduri, Gabriella Giachinta e Marea Mammano per la sezione liceo.

Nei locali del liceo Empedocle (ex San Luigi) si è svolta la prova scientifica del concorso, che consiste nella simulazione di un test d’ingresso nella Facoltà a numero chiuso di medicina: prima classificata Giuliana Natale (5° anno, Empedocle) che potrà frequentare uno dei corsi messi a disposizione dall’istituto durante l’estate per il superamento della prova d’accesso nelle università. Il concorso Cavaleri è stato istituito per ricordare la figura di una madre e moglie esemplare, dama della Croce Rossa Italiana, prematuramente scomparsa, ma sempre presente nel ricordo dei suoi cari per il riferimento luminoso che ha rappresentato. La cerimonia di consegna di svolgerà come di consueto in occasione del convegno nazionale di Primavera, promosso dall’Ordine dei Medici e Odontoiatri, sabato 14 maggio al Teatro Vittorio Emanuele con inizio alle 9.

( nella foto Silvana Romeo Cavaleri)

(161)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *