Arte: le opere del futurista Giulio D’Anna in mostra a Messina

Da domani avremo nuova mostra a Messina.  Si aprirà alle 17.00, presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lucio Barbera” di Messina, “Omaggio a Giulio D’Anna”, uno dei maestri del Futurismo siciliano.

La Mostra Antologica curata da Virginia Buda, storico dell’arte della Soprintendenza ai BB.CC. di Messina, e organizzata dal Servizio Cultura della Città metropolitana di Messina, si inserisce nell’ambito della Settimana Quasimodiana, giunta alla sua ottava edizione.

Giulio D’Anna (Villarosa 1908- Messina1978) messinese d’adozione, è oggi riconosciuto dai più come una tra le voci più interessanti del Secondo Futurismo italiano. D’Anna fu il primo pittore messinese ad esporre alla XIX Biennale di Venezia nel 1934 ed alla II Quadriennale di Roma l’anno successivo, registrando anche la vittoria del primo premio tra i giovani artisti presso la Mostra d’Arte Coloniale di Parigi con il dipinto Lettrice futurista. Espose le sue opere anche alla Galleria “Il Fondaco”, creata da Antonio Saitta, luogo di incontro di Salvatore Quasimodo, Salvatore Pugliatti, Giorgio La Pira, Vann’Antò.

La mostra ripercorre sinteticamente l’intera attività dell’artista, dagli esordi futuristi fino alla metà degli anni Settanta. Ad oggi la Galleria “Lucio Barbera” ospita già la tela “Donna a mezzobusto”.

L’inaugurazione sarà aperta dal Sindaco Metropolitano Cateno De Luca e dall’ Avv. Anna Maria Tripodo, Dirigente della V Direzione. Introdurrà i lavori Angela Pipitò, direttrice della Galleria d’Arte, mentre le opere saranno presentate dalla curatrice Virginia Buda.

L’esposizione sarà visitabile fino al 7 gennaio 2019, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17,30.
Sabato 15 dicembre 2018 si svolgeranno le visite guidate alla mostra con gli studenti dell’Alternanza scuola lavoro dell’Istituto Jaci e dell’Istituto Minutoli.

Sabato 22 e 29 dicembre 2018 apertura straordinaria della Galleria d’Arte con visite guidate alla mostra dalle 9 alle 13.

(342)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *