“Tour delle fontane”: grande partecipazione al primo incontro culturale

tour fontaneSi è svolto ieri, domenica 12 aprile, il primo tour guidato, organizzato dalla Welcome to Me, alla riscoperta di alcuni dei tesori più suggestivi e importanti della nostra città, purtroppo poco conosciuti dagli stessi messinesi: le stupende e numerose fontane monumentali presenti nel nostro centro cittadino.

Quasi un centinaio di entusiasti “turisti per caso”, divisi in due gruppi guidati da Sergio Longo e Grazia Occhino (due giovani guide turistiche messinesi abilitate della Regione Siciliana), hanno percorso a piedi l’itinerario, studiato appositamente dalla società di servizi turistici Welcome to Me, che ha congiunto, in un’ora e mezzo circa di percorso, secoli di storia, tra aneddoti e cultura, facendo rivivere i fasti di una Messina ricca e potente attraverso tali opere d’arte. Opere di assoluto pregio che rappresentano l’unione di due elementi di vitale importanza per lo sviluppo di una qualsiasi società: l’acqua, da sempre simbolo di vita e potere, e l’arte, emblema di ricchezza e dinamismo.

Sono state visitate le fontane: Gennaro (attualmente in ristrutturazione) – Falconieri – della Pigna – Garibaldini – Nettuno – Senatoria – Quattro Fontane – Orione. Inoltre, attraverso l’accordo con l’innovativa applicazione eWall, i partecipanti hanno potuto condividere la propria esperienza geolocalizzando impressioni ed emozioni provate in ogni tappa toccata dal tour, permettendo in tal modo, a chi si troverà nuovamente nello stesso luogo, di far propria l’esperienza vissuta.

Questa è stata solo la prima di una serie di eventi, itinerari e iniziative che la società Welcome to Me ha intenzione di organizzare a Messina, svolgendo da una parte un’attività di sensibilizzazione nei confronti dei messinesi (facendo vedere la propria città attraverso gli occhi di un “innamorato”); dall’altra un fondamentale lavoro di incoming che permetta, tramite la captazione dei turisti – sia essi italiani che stranieri, croceristi e non – di preferire (anche) Messina per le proprie vacanze e, così, attrarre risorse economiche sul nostro territorio.

(247)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *