Progetto Gratia Plena, concluso l’Educational tour a Taormina e Castelmola

castelmola 2Si è concluso a Castelmola e Taormina l’Educational tour, promosso nell’ambito del progetto Gratia Plena, un progetto volto alla promozione del turismo culturale e religioso. Dopo le prime due giornate di tour alla scoperta delle bellezze del territorio e dei luoghi mariani, ieri gli ospiti hanno potuto ammirare alcuni dei luoghi più iconici della città di Messina, visitando Forte San Salvatore e la Basilica Cattedrale.

Forte San Salvatore, posto all’apice della falce del porto naturale, in zona militare, offre una visuale insolita della città e da esso svetta la stele della Madonnina del Porto, elemento identificativo del paesaggio messinese. A Mezzogiorno poi,i partecipanti si sono recati a piazza Duomo ad ammirare lo spettacolo dell’orologio meccanico, considerato a ragione uno dei più grandi e più complessi orologi astronomici del mondo. A seguire visita della Cattedrale, dedicata a Maria Assunta e dello straordinario Museo del Tesoro del Duomo.

Nella zona ionica, invece,  i tour operator e i giornalisti coinvolti hanno potuto visitare il Santuario della Madonna della Rocca posta sullo scosceso monte che sovrasta Taormina. La chiesetta di S. Maria della Rocca fu costruita sfruttando la conformazione a grotta della roccia lì esistente, tanto che parte del suo soffitto è costituito della roccia viva, la cosiddetta pietra di Taormina. Dal Santuario si scorge un panorama fantastico sulla Perla dello Jonio e sulla Baia di Naxos.

A seguire la comitiva ha raggiunto Castelmola, comune appartenenti al Club dei Borghi più Belli d’Italia, dove è stata accolta dal Sindaco Orlando Russo e dall’Assessore al Turismo Eleonora Cacopardo. Balcone naturale sopra Taormina, Castelmola è la vertigine della visione: entrano nel suo campo visivo, in un tripudio di fichi d’India, il maestoso Etna con i paesi aggrappati alle sue pendici, la costa ionica, il golfo di Giardini-Naxos, il Capo di Sant’Alessio, lo Stretto di Messina e le coste calabre. Gli ospiti hanno quindi potuto visitare il Castello con il Museo e hanno potuto vagare per le curate viuzze del centro storico.

In conclusione una passeggiata sul Corso di Taormina per un ultimo assaggio di splendore prima della partenza.

(33)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *