Le pillole di Ercole al teatro Annibale per i piccoli diabetici e i poveri di Messina

sceluqUn’esilarante commedia francese degli anni Venti del secolo scorso, per regalare tanti sorrisi, soprattutto ai piccoli diabetici e ai bambini delle famiglie più disagiate di Messina. Protagonista dell’iniziativa benefica, la compagnia teatrale Sceluq, in scena il 12 e 13 febbraio prossimi al teatro Annibale Maria di Francia con “Le pillole di Ercole”, pièce in due atti, scritta da Charles Maurice Hennequin e Paul Bilhaud e tradotta da Mario Pozzoli, per la regia di Nino Gangemi che, per l’occasione, si è ritagliato anche una piccola parte.

Il primo appuntamento, riservato agli studenti delle scuole superiori Jaci, Cuppari, Minutoli e Quasimodo, è in programma alle 10 di venerdì 12 febbraio. Alle 20,30, la replica, il cui ricavato andrà all’Agd, associazione Aiuto ai giovani diabetici di Messina, presieduta da Armando Maggiari, con sede nel reparto di pediatria del Policlinico universitario Gaetano Martino.

Sabato 13, alle 17,30, nuova performance, questa volta a sostegno dei bambini delle famiglie bisognose della città. È il Kiwanis club Peloro di Messina, presieduto da Umberto Giuffrè, a devolvere i proventi della vendita di 100 biglietti precedentemente acquistati. Ultimo spettacolo, sempre il 13, alle 21.

Interpreti di questa rivisitazione travolgente dell’intramontabile commedia transalpina, resa ancor più affascinante dall’ambientazione rigorosamente anni ’20, sono: Antonio Scilipoti, Enzo Giammillaro, Matilde Perissinotti Bisoni, Piero Pino, Nino Gangemi, Sabrina Sciabà, Franco Costanzo, Francesca Guardina, Gaetano Lamberto, Pina La Monica e Rebecca Longo.

Sceluq è una compagnia teatrale messinese Onlus, costituitasi nel gennaio 2008 grazie a un gruppo di amici, ognuno con un proprio bagaglio di competenze, decisi a divertirsi e a far divertire. Proprio per sottolinearne le radici è stato scelto il termine Sceluq, parola araba da cui deriva il nome del vento Scirocco.

Ulteriori informazioni sul sito online sceluq.org, all’interno del quale sono rinvenibili foto e uno spot dell’evento, pubblicato anche su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=nmreAHH_ju8

(114)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *