Ylenia, intervistata da Barbara D’Urso, urla il suo amore per Alessio e rivela: ” 4 anni fa mi bruciarono la porta di casa”

ylenia-con-caneIl trionfo dell’amore su tutto e tutti. Si è assistito a questo, oggi pomeriggio in diretta dal Policlinico di Messina, su Canale 5, nel corso della trasmissione condotta da Barbara D’Urso. A lei, solo a lei, ha voluto parlare Ylenia Bonavera, 22enne messinese ustionata da un tizio che per gli inquirenti si chiama Alessio Mantineo, 25enne ex fidanzato della ragazza; per la vittima, invece, è uno sconosciuto.  “Alto più di me” – ha detto Ylenia nel difendere dall’accusa Alessio – più basso di lei.

Ylenia ha mostrato di essere molto provata, forse più dal sapere il suo amore in carcere, che da quanto le è accaduto. Tanto provata dall’urlare, sempre in diretta, contro la madre che non voleva rilasciasse l’intervista alla D’Urso. “ Io faccio quello che voglio- ha detto alla madre- parlo con una ‘trasmettitrice con le palle‘ ( riferendosi alla conduttrice Mediaset). Poi, rivolta alla telecamera: “Barbara, devi credermi, non è stato Alessio. Noi ci amiamo, abbiamo convissuto 3 anni, ci siamo lasciati per colpa delle famiglie che ostacolavano il nostro amore. Mia madre non lo ha mai potuto vedere. Voleva per me un avvocato, un ingegnere, non un commesso. Ma la nostra storia è stata bellissima. Mi ha portata a Roma, Milano, Venezia, posti bellissimi. Certo, ogni tanto erano botte, da parte mia e sua, ma poca roba, qualche schiaffo”.

Alla domanda chi e perchè, se non Alessio, potesse odiarla tanto da decidere di darle fuoco, Ylenia ha risposto che già in passato, quando ancora il ragazzo non faceva parte della sua vita, qualcuno aveva cosparso di benzina la porta d’ingresso della sua abitazione. E anche allora non seppe chi fosse l’autore del gesto.

Nella sua tenace difesa, un solo attimo ha vacillato l’innamoratissima 22enne, quando la ‘trasmettitrice con le palle’ le ha rivelato che il ‘suo’ Alessio è stato immortalato da una telecamera di sorveglianza mentre, alle 4 di quella maledetta notte, acquista benzina ( con cui riempie una bottiglia di plastica) all’area di servizio di Contesse. E questo è l’ultimo degli atti che la procura ha depositato a carico dell’indagato Mantineo.

Qui Ylenia tentenna, annaspa nella sua difesa, poi si riprende e azzarda la domanda: “Barbara, non può essere che dovesse metterla nel motorino?”.

Ylenia Ylenia, ragazza innamorata che, come ha dichiarato oggi, solo ad avere la certezza assoluta che a tentare di bruciarla viva sia stato Alessio, solo in quel caso, “gli sputerebbe in faccia”. Intanto “ non è stato lui”.

Ha promesso a Barbara che andrà a trovarla in studio e le racconterà la propria vita. Barbara le ha risposto che la porta di ‘casa sua’ è aperta. E ci mancava.

Patrizia Vita

(3667)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *