Visita guidata, alla scoperta della Falce: un successo

Si è trasformata in un vero e proprio successo la prima visita guidata, che ha come obiettivo quello di scoprire “i tesori della Falce”. Più di trecento messinesi ieri mattina hanno risposto presente all’appuntamento organizzato dal network ZDA- Zona d’Arte Zona Falcata, con gli occhi puntati sulla Real Cittadella. A fare da cicerone è stato lo storico Franz Riccobono, insieme a tutte le guide turistiche messe a disposizione dalla Società di Servizi Turistici “Welcome to ME”.

zdaL’organizzazione della visita è stata possibile grazie anche alla partecipazione dell’Istituto Italiano dei Castelli, dell’Associazione Amici del Museo è dell’Associazione Avv. Nino d’Uva.I numerosi cittadini hanno partecipato con grande entusiasmo, incuriositi sia dalla possibilità di visitare la cittadella, che dall’opportunità di visionare il nuovo parco Don Blasco.

La maggior parte dei partecipanti ha mostrato sbalordimento nei confronti dell’impareggiabile bellezza del luogo, ricco di un patrimonio storico-culturale ed artistico che merita di essere scoperto ed apprezzato da tutti i Messinesi, ma anche purtroppo, nei confronti del penoso stato di degrado in cui versa. Naturale la soddisfazione degli organizzatori, perchè se l’obiettivo era quello di sensibilizzare la popolazione circa la necessità di restituire alla città la Zona Falcata e la sua storia, allora è stato raggiunto in pieno. Il successo dell’escursione alla Real Cittadella ci invoglia a dar seguito all’iniziativa, programmando a breve altre escursioni, per far riscoprire alla città le bellezze della Falce.

(227)

1 Comment

  • salvatore indelicato scrive:

    Sarebbe stato bene parlare anche dell’agguato che una pattuglia dei vigili urbani ha fatto in un contesto nel quale non c’era nessun motivo per intervenire, sebbene le auto fossero parcheggiate sul marciapiede, visto l’inesistente traffico pedonale e veicolare alternativo ai visitatori della cittadella. E poi perchè non intervenire, visto che si è in zona, anche su chi occupa questo monumento abusivamente? No, lì sarebbe stato pericoloso, meglio fare un po di soldi cash e ottenere magari un elogio dal caro sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *