Tragedia al carcere di Gazzi. Bimba di 3 anni ingoia veleno per topi

carceregazziE’ ricoverata nel reparto di chirurgia d’urgenza del Policlinico la piccola di 3 anni che ieri ha ingerito un potente veleno. La piccola, che vive nel reparto femminile del carcere di Gazzi insieme alla madre, una donna di origine nigeriana, secondo le prime ricostruzioni stava giocando insieme al fratellino. E’ bastato un momento di distrazione della madre per consentire alla piccola di ingerire il veleno.

Le sue condizioni sono gravi e soltanto nel pomeriggio, dopo ulteriori esami, sarà possibile capire se è o meno in pericolo di vita. Il veleno ingerito, infatti, è un potente veleno per topi a base di emorragici che i medici sperano non abbaia compromesso gli organi vitali.

Per capire le dinamiche esatte dell’incidente e cosa ci facesse quel veleno per topi all’interno del carcere sono in corso le indagini della Polizia Giudiziaria.

(1744)

1 Comment

  • Ser !!! scrive:

    Lo sanno lo sanno bene gli organi interni della penitenziaria che è presente …tale topicida !!! Poche cazzate please; direttorio e vice direttorio incluso che ne sono a conoscenza per aver deliberato acquisto del topicida .Un plauso invece al corpo sanitario x aver agito in modo attento e proficuo !!! Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *