Tra scippi e rapine: un “caldo” pomeriggio di città

rapina1Che cosa hanno in comune una ditta di autotrasporti a Tremestieri, una farmacia a Piazza Lo Sardo, un supermercato in via San Jachiddu e due comuni cittadine messinesi? Sono finiti tutti nel mirino di malviventi che ieri hanno messo a ferro e fuoco la città. Un’escalation di rapine che non si arresta e continua a preoccupare.

Un gruppo di quattro uomini armati di pistole, intorno alle 16.00 di ieri, si è introdotto nei locali della ditta di Tremestieri ma è stato scacciato dai titolari e dai dipendenti che hanno cominciato a lanciargli contro ogni oggetto a loro disposizione. Per i malviventi non c’è stata altra alternativa che darsi alla fuga, a mani vuote, lungo il torrente Zafferia.

Solo un paio di ore dopo, è toccato alla farmacia “Spirito Santo” di Piazza Lo Sardo fare i conti con due uomini, col volto travisato, che sono riusciti a portarsi via la cassa con tutto il suo contenuto.  Rapinatori hanno messo a segno il colpo anche al supermercato “Ard discount” di San Jachiddu, preso di mira intorno alle 19.15. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza per risalire all’identità degli autori della rapina.

Tanta paura anche per due donne: una aggredita e minacciata con un oggetto puntato alla gola e rapinata in via Roosvelt dopo aver prelevato; l’altra bloccata in via Lombardia da un uomo che ha desistito dal suo intento criminale quando la signora gli ha dimostrato di non avere denaro con sé.

Un pomeriggio concitato, quello di ieri, che ha segnato un record tra scippi e rapine avvenute in un arco di tempo così breve e in diverse zone della città.

(87)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *