Terreno sottostimato: revocati i domiciliari all’architetto Giuffrè e altri 3 indagati

tribunale bella per nuovo
Tornano in libertà i quattro indagati agli arresti domiciliari dallo scorso 6 luglio, nell’ambito di una inchiesta avviata dal Sostituto Procuratore Alessia Giorgianni, indagini dei Carabinieri della Sezione di Polizia giudiziaria. Erano accusati di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.
Il tribunale del Riesame ha revocato la misura degli arresti domiciliari eseguita nei confronti dell’architetto del Genio Civile di Messina, Antonella Giuffrè, della sorella Loredana Giuffrè, di Francesco Scardino e di Franca La Rocca. Il tribunale ha sostituito la misura inizialmente applicata a Giuffrè Antonella con quella, interdittiva, della sospensione del servizio per otto mesi e con quella dell’obbligo di dimora per Scardino. Piena libertà invece per Loredana Giuffrè e Franca La Rocca. I ricorsi sono stati discussi giovedì, dagli avvocati Nino Favazzo, Adriana La Manna, Pinuccio Calabrò e Benedetto Calpona.

(124)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *