Stromboli. Il cordoglio del Presidente Musumeci: «Rabbia e dolore per la morte di Massimo Imbesi»

Colonna di fumo e incendi su vulcano Stromboli, dopo esplosioneE’ Massimo Imbesi l’escursionista morto ieri pomeriggio nell’esplosione dello Stromboli. Il ragazzo, 35 anni, residente a Milazzo, si trovava sul vulcano insieme ad un amico quando è iniziato l’inferno. Il suo corpo è stato recuperato e trasportato a Milazzo. Massimo Imbesi era allievo ufficiale di coperta e per quel vulcano aveva una vera e propria passione. Una passione che, purtroppo, gli è costata la vita. Il ragazzo che si trovava con lui sullo Stromboli, per fortuna, non ha riportato lesioni gravi.

Per la vittima dell’esplosione dello Stromboli è arrivato il messaggio di cordoglio del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci che ha parlato di “rabbia e dolore” per la morte del giovane escursionista. «Ho sentito telefonicamente il sindaco di Lipari e sono in stretto contatto con il capo della nostra Protezione civile, che mi aggiorna costantemente sull’evolversi della situazione, che adesso sembra sotto controllo. Alla famiglia del ragazzo deceduto sul vulcano – afferma Musumeci – va il cordoglio del governo regionale, ai feriti l’augurio di una pronta guarigione».

Intanto, sull’isola l’emergenza è rientrata. Ieri decine di persone hanno deciso di lasciare volontariamente l’isola anche se è stata subito confermata la non necessità di evacuare Stromboli.

I Vigili del Fuoco hanno lavorato senza sosta per spegnere gli incendi causati dalla pioggia di lapilli. Le immagini e le foto dei loro interventi sono disponibili qui.

 

(336)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *