Spacciava droga e teneva in casa un’arma da guerra, arrestato

Foto Famà D'Assisi Massimo e materiale sequestratoDetenzione di arma da guerra e munizioni, detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio ed evasione, sono i reati contestati al 45enne Massimo Famà D’Assisi, arrestato dai Carabinieri durante un blitz nel rione Mangialupi.

L’uomo ieri sera si trovava in via Gaetano Alessi a chiaccchierare con altre persone nonostante dovesse trovarsi a casa, in quanto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Quando si è accorto della presenza dei militari, ha tentato di rientrare nella sua abitazione, ma è stato inseguito e bloccato.

I Carabinieri hanno dunque deciso di perquisire l’appartamento, dove hanno trovato quasi 50 grammi di marijuana suddivisa in due involucri di cellophane. Ma non era tutto. In un armadio è stato trovato anche un borsello contenente una pistola perfettamente funzionante e le relative munizioni.

Si tratta di una LUGER calibro 9 parabellum, dotata di serbatoio, e di 12 colpi calibro 308 custoditi in un sacchettino in tela.

Il 45enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Gazzi, la droga, l’arma e il munizionamento sono stati sequestrati, mentre il Ris di Messina avrà il compito di effettuare tutte le analisi del caso sull’arma.

(453)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *