Sorpresi a rubare rame: arrestati per tentato furto aggravato

Due giovani sono stati arrestati venerdì pomeriggio dai Carabinieri della Stazione di Villafranca Tirrena perchè ritenuti responsabili di tentato furto aggravato in un capannone. Denunciato per lo stesso reato anche un minore in stato di libertà.

Nel corso di un servizio perlustrativo i Militari dell’Arma hanno ricevuto la segnalazione di un privato cittadino che ha notato alcune persone entrare in un capannone della via Marina di Villafranca Tirrena. Tempestivo l’intervento dei Carabinieri che hanno sorpreso i tre giovani intenti a rubare del rame dall’impianto elettrico. Sul posto, infatti, sono stati rinvenuti diverse decine di metri di rame accatastati, pronti per essere asportati.

Alla vista dei militari i tre ragazzi hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati e due di loro, un 23enne ed un 33enne del posto, sono stati arrestati in quanto responsabili di tentato furto aggravato. Il terzo, un minore 17enne, invece, è stato denunciato in stato di libertà alla competente Procura dei Minori di Messina, per il medesimo reato.

Nella mattinata di ieri, i due arrestati, sono stati condotti dinnanzi al Giudice del Tribunale di Messina per il giudizio direttissimo al termine del quale, l’A.G., dopo aver convalidato l’arresto dei Carabinieri, ha disposto che gli arrestati venissero rimessi in libertà.

(145)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *