Maxi sequestro in un negozio cinese: confiscati oltre 50mila articoli

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina ha effettuato un sequestro di oltre 50mila articoli ad un negozio cinese. È successo a Milazzo, dove gli agenti hanno intensificato il dispositivo di sicurezza economico-finanziaria e il costante monitoraggio sulla sicurezza dei prodotti commercializzati al pubblico.

Il sequestro amministrativo è avvenuto al termine di un controllo all’interno di un esercizio commerciale. Gli articoli erano destinati alla pubblica vendita. È stato segnalato il titolare dell’esercizio commerciale alla Camera di Commercio di Messina, per l’applicazione delle previste sanzioni pecuniarie.

I prodotti, comprendenti abbigliamento, calzature, giocattoli, articoli elettrici e accessori vari per la persona, non erano infatti in linea con gli standard di sicurezza e di tracciabilità previsti dalla specifica normativa nazionale ed europea.

Più in particolare, la merce sequestrata – per un controvalore complessivo stimato pari a € 78.000,00 – è risultata priva delle necessarie informazioni, come previste dalla legge, quali l’indicazione relativa alla provenienza ed alla composizione del prodotto, la presenza di materiali pericolosi, tossici o infiammabili, nonché le istruzioni, le eventuali precauzioni e la destinazione d’uso, rivelandosi, così, potenzialmente pericolosa per la salute dei consumatori.

L’operazione testimonia l’impegno della Guardia di Finanza peloritana sull’intera provincia a tutela della sicurezza dei consumatori e della salvaguardia dell’economia legale, nonché degli interessi degli imprenditori onesti, riportando sui giusti livelli i parametri della libera concorrenza.

FONTE: Guardia di Finanza – Comando Provinciale di Messina

(642)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *