Sequestrati 9mila litri di carburante e un distributore abusivo

guardia-di-finanza-1Dovranno rispondere di illecita commercializzazione di prodotto energetico e rischiano la reclusione da 1 a 5 anni, oltre alla multa non inferiore ad € 7.746. I finanzieri della Tenenza di Sant’Agata di Militello (ME), nel corso di una complessa operazione, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti due imprenditori della zona e sequestrato un impianto abusivo di distribuzione di carburante contenente 9.000 litri di gasolio.
Il valore complessivo dell’impianto e del gasolio sequestrati ammonta ad oltre 30.000 €.

Le indagini hanno consentito di verificare che l’impianto, composto da una cisterna munita di erogatore automatico e due pistole erogatrici, era completamente abusivo, in quanto sprovvisto di qualsiasi autorizzazione amministrativa e delle certificazioni antincendio previste e pertanto rappresentava un potenziale pericolo di infiammabilità e scoppio.
A seguito dell’attività di intelligence svolta dai finanzieri, sono stati scoperti alcuni trasferimenti di carburante, che avvenivano soprattutto nei fine settimana ed al di fuori dei circuiti ufficiali di distribuzione. I successivi riscontri hanno consentito di acquisire tutti gli elementi necessari per procedere al sequestro dell’impianto e dell’ingente quantitativo di prodotto energetico detenuto in totale evasione di imposta.

L’operazione di servizio, che ha consentito di interrompere tale traffico illecito di carburanti, conferma il costante impegno della Guardia di Finanza quale organo di polizia economico-finanziaria a tutela della entrate erariali e del corretto svolgimento della concorrenza tra i vari operatori commerciali del settore.

(513)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *