Senza braccio sulla A20: identificata l’auto e denunciato un ventenne di Enna

Punto bianca che ha investito il 23enne romano tranciandogli il braccio sinistroDenunciato per lesioni gravi, omissione di soccorso e fuga un ventenne di Enna, responsabile dell’incidente che ha coinvolto un giovane romano tranciandogli il braccio sinistro intorno alle 7.30 di ieri mattina sulla A20. La vittima è stata investita mentre vagava in stato confusionale sull’autostrada Messina-Palermo, il conducente al volante di una Fiat Punto bianca sembrerebbe non essersi accorto di nulla a causa di un colpo di sonno e non avrebbe, quindi, prestato il dovuto soccorso alla vittima.

Ritrovato dalla Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di Gotto il 23enne romano è stato ricoverato in rianimazione al Policlinico di Messina in prognosi riservata: l’arto, in un primo momento ricucito, è stato amputato nuovamente, la milza è stata asportata e sono anche critiche le condizioni di un rene.

Le indagini effettuate dalla Polizia Stradale di Barcellona e Messina hanno portato all’individuazione di un pezzo di carrozzeria che ha permesso di risalire al colore e al modello dell’auto e, grazie alle telecamere di sorveglianza del C.A.S. si è risaliti al conducente che, al momento dell’incidente, si stava recando in vacanza sul litorale di Patti.

La Fiat Punto bianca è stata trovata in un deposito di un’officina meccanica, dove il conducente l’avrebbe lasciata per essere riparata. Ad oggi il ventenne di Enna è stato denunciato in stato di libertà per lesioni gravi, omissione di soccorso e fuga. Il mezzo è stato sequestrato e la patate di guida ritirata.

(2201)

1 Comment

  • riccardo vattelapesca scrive:

    Beh, dopo l’omissione di soccorso, avrebbero dovuto arrestarlo, se poi ci mettiamo la frottola del colpo di sonno o di vigliaccheria, o qualche altra min……..a suggerita da qualcuno… è un insulto all’intelligenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *