Rapinavano le vittime mediante l’ipnosi. 5 arresti

Foto dell'auto dei carabinieri vista di latoRapinavano le vittime, perlopiù anziani, mediante l’ipnosi. Così il GIP del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per sei soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di rapina aggravata in concorso mediante l’ipnosi delle vittime. Alle prime ore dell’alba di oggi, infatti,  i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina in questa Provincia ed in quelle di Palermo e Bergamo hanno dato esecuzione all’ordinanza.

L’operazione denominata “HYPNOSE”, svolta dai Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, è riuscita a sgominare questa banda di rapinatori, che aveva base nella città di Palermo. I componenti rapinavano numerose vittime, individuate nei pressi di luoghi di culto o di ritrovo, dopo essere state avvicinate dagli indagati col pretesto di una finta compravendita di gioielli. Ignare di cosa stesse per succedere, le vittime percepivano un intenso “profumo” che, unito ad altre tecniche di manipolazione ipnotica, li induceva in stato confusionale. Così venivano persuase a recarsi presso la propria abitazione o presso i propri istituti di credito al fine di procurarsi il denaro che consegnavano ai malfattori.

Articolo in aggiornamento

(407)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *