Processo Giampilieri: Procura chiede quasi 100 anni di carcere per 15 imputati

alluvione giampilieriI Pubblici Ministeri Antonio Carchietti e Antonella Fradà hanno chiesto condanne variabili dai 5 ai 10 anni e mezzo per i 15 imputati del processo sull’alluvione che l’1 ottobre 2009 devastò Giampilieri e villaggi limitrofi causando 37 vittime.

Richieste avanzate nei confronti di ex amministratori comunali, tecnici comunali e regionali, responsabili di ditte cui due anni prima il disastro erano stati affidati lavori di messa in sicurezza del territorio.

Queste le richieste: 8 anni per Giuseppe Buzzanca, ex sindaco di Messina; 7 anni per Mario Briguglio, sindaco di Scaletta Zanclea; 10 anni e 6 mesi per Salvatore Cocina, ex dirigente della Protezione civile regionale; 6 anni per Gaspare Sinatra, ex commissario straordinario del Comune di Messina ( dal 18 ottobre 2007 al 20 giugno 2008); 5 anni per Antonino Savoca, autore di uno studio geologico tecnico; 9 anni per Alberto Pistorio; 9 anni per Giovanni Rago e Francesco Grasso, redattori del piano stralcio di bacino per l’assetto idrogeologico relativo all’area territoriale tra il bacino del torrente Fiumedinisi e Capo Peloro; 10 anni per Giovanni Arnone e Tiziana Flora Lucchesi, dirigenti della Regione; 5 anni per Francesco Triolo , Salvatore Di Blasi, Giovanni Garufi, progettisti; 5 anni per Salvatore Cotone, geologo, e Giovanni Randazzo, autore della “nota geologica a supporto dei lavori di ripristino della funzionalita’ idraulica dei torrenti Racinazzi, Divieto e Saponara’.

(582)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *