Paziente del Neurolesi si sveglia dopo 4 anni di coma. Sembrava dormisse ma era vigile

centroneurolesiRosalba Giusti, 68 anni, è tornata alla vita dopo 45 mesi di coma. La donna, parrucchiera palermitana, giaceva su un letto dell’ospedale Neurolesi Bonino Pulejo, apparentemente in stato vegetativo. Invece no, era vigile nonostante da 4 anni sembrasse assente dal mondo, visto che ha chiamato l’infermiera di turno per nome.
In Medicina si chiama “Sindrome di Locked”, vale a dire il paziente  percepisce ogni avvenimento esterno senza poter dare segno alcuno di essere vigile.  Rosalba Giusti non dormiva e sentiva cosa accadeva intorno a lei, imparando persino a riconoscere il personale sanitario che ne aveva cura.
La donna aveva subito un intervento al Civico di Palermo, per la rottura di un aneurisma al cervello. Da allora era finita in coma.
Adesso, pur essendo rimasta paralizzata, ha recuperato la memoria e parla. Canta persino, intonando motivi di Ranieri, Baglioni e Iglesias.
Per i suoi 6 figli è una gioia incontenibile, solo sperano di potere  avvicinare la madre a casa, a Palermo, trovando in quell’area una struttura sanitaria adatta al recupero di pazienti ‘risvegliati”.

(2292)

Categorie

Cronaca

2 Comments

  • Ser !!! scrive:

    Che dire….gioia immensa sentire ciò, il Padre Eterno ha vegliato e risvegliato una donna per la felicità dei suoi cari e di chi ha un cuore al prossimo. Auguri Rosalba !!!

  • santa scrive:

    A Mistretta c’è la fondazione Maugeri un centro d’eccellenza per la riabiltazione neurologica!!! Ve lo dice chi ha vissuto per mesi accanto una paziente che ha fatto progressi sorprendenti…….ed è più vicino a Palermo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *