Padre e figlio arrestati per spaccio di droga. Trasportavano un carico destinato alle isole Eolie

Finocchiaro RobertoI Carabinieri di Vulcano, agli ordini del Maresciallo Ordinario Antonio Sottile, a conclusione di una mirata attività di indagine, hanno arrestato due ambulanti di frutta e verdura, padre e figlio, entrambi residenti a Viagrande in provincia di Catania, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. A finire in manette: Roberto Finocchiaro, 47 anni, Salvatore Finocchiaro, 25 anni.

Nella stessa operazione, scattata ieri mattina, veniva deferito in stato di libertà anche un 16enne, studente catanese. I Carabinieri di Vulcano stavano monitorando da molto tempo le “strade” di approvvigionamento e traffico di sostanze stupefacenti per le Isole Eolie. Nella giornata di ieri i Carabinieri di Vulcano, al termine di questa attività di monitoraggio, intimavano l’alt a un autocarro, pronto a sbarcare dalla nave Siremar proveniente da Milazzo. Il camion, con a bordo i tre uomini, era carico di frutta e verdura che avrebbe dovuto consegnare a diverse isole delle Eolie.

I Carabinieri hanno prima controllato la merce senza trovare nulla di anomalo. Ispezionata, però, la cabina, in un’intercapedine ricavata nel sottotetto del mezzo e celata da un tendone mobile, hanno rinvenuto due panetti di marijuana per un peso complessivo di 250 grammi.

Lo stupefacente era destinato alle isole, avrebbe potuto fruttare più di cinquemila euro. I militari dell’Arma hanno sequestrato una somma di 450 euro che gli stessi ritengono possa essere provento dell’attività di spaccio.

Per padre e figlio sono stati disposti gli arresti domiciliari.

(42)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *